Il 'metodo' Triple H ha conquistato anche le nuove reclute

Per la WWE è iniziata una nuova era dopo il clamoroso ritiro di Vince McMahon

by Simone Brugnoli
SHARE
Il 'metodo' Triple H ha conquistato anche le nuove reclute

Per la WWE è iniziata una nuova era dopo il clamoroso ritiro di Vince McMahon. Quest’ultimo ha deciso di farsi da parte, complici l’avanzare dell’età e le pesanti accuse abbattutesi su di lui negli ultimi tempi.

Anche il suo braccio destro John Laurinaitis – ex responsabile delle relazioni con i talenti – è stato allontanato dalla federazione di Stamford. Il posto di Vince è stato preso da sua figlia Stephanie e da Nick Khan, mentre Triple H è diventato il nuovo capo del team creativo.

Da quando The Game ha assunto questo ruolo, si respira un’aria molto diversa nel backstage. Il 14 volte campione del mondo ha trasferito alcuni talenti di NXT nel roster principale, oltre ad aver favorito il ritorno in azienda di diverse star che erano state rilasciate.

In un’intervista concessa a ‘Wrestling Inc.’, Ruben Banks – una delle nuove reclute della WWE – ha analizzato nel dettaglio il nuovo corso avviato da HHH.

Triple H sta lavorando sodo

“Da quando Triple H è diventato il nuovo capo del team creativo, le cose si stanno muovendo in una direzione diversa.

Ci sono stati tanti cambiamenti interessanti negli ultimi due mesi e mezzo” – ha spiegato Banks, che è entrato a far parte della WWE attraverso il programma chiamato NIL (Next In Line). “Io non avevo mai pensato di diventare un wrestler prima che venisse lanciato questo programma.

Il wrestling si sta evolvendo e ci saranno sempre più chance per i giovani talenti negli anni a venire” – ha aggiunto Ruben. Qualche giorno fa, l’ex writer della WWE e della WCW Vince Russo ha lanciato l’ennesima stilettata verso la compagnia di Stamford: “In questi primi mesi dopo l’annuncio di Vince McMahon, si è notato uno sforzo maggiore per aumentare la qualità del prodotto, ma non basta.

Vince era mezzo morto e si era capito da tempo che non poteva più ricoprire quel ruolo. Io lo dicevo da anni. Chiunque lo avesse sostituito avrebbe dato maggior vita agli show. Triple H sta facendo un discreto lavoro, ma non è il salvatore della patria”.

Triple H Vince Mcmahon
SHARE