Kurt Angle: "Ecco perché la WWE rimosse Bob Backlund dalla tv"

Dopo essersi rifiutato di applicare una manovra ad un avversario, il WWE Hall of Famer è così stato allontanato dalle scene

by Roberto Trenta
SHARE
Kurt Angle: "Ecco perché la WWE rimosse Bob Backlund dalla tv"

Molto spesso in WWE vengono organizzati siparietti, angle o match, che alla fine non trovano mai una realizzazione sui ring della famiglia McMahon, perchè qualcosa non va come dovrebbe, come ad esempio la puntata di Monday Night Raw dove doveva andare in scena un match a più donne, nella quale Naomi sarebbe dovuta diventare la n°1 contender al titolo di Raw Women's Championship e mai andato in scena.

In quell'occasione, il tutto venne cestinato perché l'allora campionessa tag team, insieme alla collega Sasha Banks, lasciarono la WWE, con lo staff che si dovette inventare qualcosa per coprire il buco e mandando in scena un main event completamente diverso da quello programmato.
Molte altre volte, invece, è proprio la WWE che cancella i suoi stessi programmi, perché vede che alcuni dei protagonisti non sono in grado di esaudire i desideri del creative team e quindi si passa al piano B o ancora più drasticamente, si cambiano i protagonisti del contenuto da mandare in onda.

Bob Backlund ed il segmento che lo fece uscire dai programmi WWE

Nell'ultima puntata del suo Kurt Angle Show, il WWE Hall of Famer ha voluto parlare del divertente siparietto venutosi a creare nel backstage della WWE, quando l'ex WWF Champion Bob Backlund si rifiutò di applicare una manovra a Chris Benoit in un match e la dirigenza decise così di estrometterlo per sempre dai ring della federazione come atleta.

Nel suo intervento, Angle ha infatti affermato:

"Bob avrebbe dovuto mettere Chris Benoit nella Crippler Crossface mentre era seduto e Bob disse di non volerlo fare perché lui non era in piedi. Io mi girai verso i writer e disse 'oh c**o'

Quando Bob poi andò in scena e fece così, loro semplicemente dissero 'Ne abbiamo abbastanza di Bob Backlund, dobbiamo levarcelo dalle scatole' Non capitemi male, lavorare con Bob era divertente. Io lo avamo". Alla fine, Bob Backlund, divenuto anche lui in un secondo momento un WWE Hall of Famer, ha avuto anche un altro stint in WWE, qualche anno fa, come manager di Darren Young, con tale stint che è durato però molto meno di un anno, con il giovane atleta che è stato poi licenziato dalla compagnia, insieme a tanti altri atleti.

Kurt Angle Hall Of Fame
SHARE