Roman Reigns riporta alla mente la presa al volo del microfono a SummerSlam



by   |  LETTURE 2328

Roman Reigns riporta alla mente la presa al volo del microfono a SummerSlam

Brock Lesnar si era presentato con un enorme trattore sul ring di Summerslam, che dopo un po' era stato utilizzato anche come arma contro il suo nemico, per farlo cadere fuori dal ring. Dopo una miriade di mosse finali e di attacchi da una parte e dall'altra, anche gli Usos avevano tentato di far pendere l'ago della bilancia nei confronti del Tribal Chief, con Theory che aveva invece tentato vanamente di incassare la sua valigetta, una volta visti entrambi i contendenti a terra in una frazione del match.

Theory aveva infatti colpito Reigns con la valigetta alla testa, ma era stato poi messo al tappeto da una F-5 di Lesnar. Dopo aver rubato la valigetta a Theory, Reigns aveva colpito più volte Lesnar con quella, per poi seppellire letteralmente la Bestia sotto diversi pezzi del bordo-ring e della cancellata, bloccando il suo avversario a terra, impedendogli di rialzarsi dopo il conteggio di 10.

Quello che ha però fatto applaudire i fan di SummerSlam, ben prima che il main event terminasse con la vittoria di Reigns, era stata la presa al volo del microfono da parte del campione indiscusso al centro del ring, lanciato invece da Lesnar, il quale era in piedi sul suo trattore al di sopra del quadrato.

Roman Reigns ed il microfono preso al volo

Nel suo ultimo intervento ai microfoni dell'Impaulsive, podcast di Logan Paul dalla quale è nata la loro sfida per Crown Jewel, Roman Reigns ha voluto rispondere ai tanti complimenti ricevuti da SummerSlam in poi, per la sua presa al volo del microfono da qualche metro lontano, dicendo:

"I ragazzi hanno la mano.

Ho giocato a baseball, sono destrorso, ma l'ho preso con la sinistra. Me l'ha tirato dritto in mano, ma sono riuscito a prenderlo bene con la mano grazie al mio passato nel baseball. L'ha lanciato proprio lì, io gli ho fatto l'occhiolino"

Un siparietto non voluto, che ha lasciato comunque i fan della WWE che seguivano l'evento con un sorriso sulla faccia, per la particolarità della scena che avevano davanti.