Roman Reigns viene paragonato a due leggende assolute

Roman Reigns è il volto simbolo della WWE da un paio d’anni

by Simone Brugnoli
SHARE
Roman Reigns viene paragonato a due leggende assolute

Roman Reigns è il volto simbolo della WWE da un paio d’anni, dopo aver effettuato un clamoroso turn heel ed essersi alleato con Paul Heyman. Cinque mesi fa, il ‘Tribal Chief’ ha unificato i due titoli mondiali diventando l’Undisputed Universal Champion.

Sebbene anche Brock Lesnar abbia avuto uno spazio notevole, nessuno è stato costantemente sotto i riflettori come l’ex membro dello Shield. Durante la sua carriera, il 37enne di Pensacola ha conquistato quattro volte il WWE Championship, due volte l’Universal Championship e una volta ciascuno l’Intercontinental Championship, lo United States Championship e il WWE Tag Team Championship, risultando essere il 17° wrestler nella storia ad aver completato il Grand Slam.

Come se non bastasse, ha vinto l’edizione 2015 della Royal Rumble facendo registrare ben sei eliminazioni. Ai microfoni di Sportskeeda, l’ex writer della WWE e della WCW Vince Russo ha paragonato Roman Reigns a due leggende del calibro di Hulk Hogan e ‘Macho Man’ Randy Savage.

Roman Reigns è il volto simbolo della WWE

“Mi trovavo al Madison Square Garden di New York il giorno in cui Hulk Hogan e Randy Savage si sono affrontati per la prima volta” – ha raccontato Russo.

“C’era un’atmosfera che non riesco nemmeno a descrivere, l’edificio tremava. Tenevano i fan nel palmo delle loro mani. Soltanto Roman Reigns si avvicina a quei livelli nella WWE di oggi, nessun altro” – ha aggiunto.

Da qualche settimana, non si fa che parlare del possibile ritorno di Bray Wyatt in WWE. Quest’ultimo era stato rilasciato il 31 luglio 2021 dopo diversi mesi di assenza dal ring. “La verità è che non c’era nessuno in WWE in grado di valorizzare un fuoriclasse come Wyatt.

Se non sei in grado di sfruttare il suo enorme potenziale, sei costretto a farlo cadere. La compagnia non aveva più idee per il suo personaggio e Bray era divenuto sostanzialmente un wrestler come tanti. Non doveva andare così.

Quando hai un atleta così talentuoso, devi prendertene cura ogni singola settimana. Non è stata colpa di Wyatt” – ha spiegato Vince. L’avvento di Triple H ha favorito il ritorno in azienda di diverse star che erano state rilasciate.

Roman Reigns
SHARE