Effetto Triple H? Annuncio di Drew McIntyre rappresenta una svolta per Extreme Rules



by   |  LETTURE 8496

Effetto Triple H? Annuncio di Drew McIntyre rappresenta una svolta per Extreme Rules

Sebbene la WWE abbia presentato ogni anno un pay-per-view dal nome Extreme Rules sin dall'ormai lontano 2009, negli ultimi anni la compagnia di Stamford si è allontanata dal proporre nel corso dell'evento effettivamente ogni contesa con una clausola estrema. Un'abitudine che ha dato vita nel corso degli anni anche a svariate ironie sui social e non solo, con il picco del 2021 quando solo il main event rispecchiò il tema dello show. Ebbene, grazie all'annuncio di Drew McIntyre nella puntata di SmackDown di questo venerdì notte, tale tendenza sembra definitivamente appartenere al passato.

La netta impressione è infatti che nella nuova WWE guidata da Triple H stiano ribaltando la situazione con lo spettacolo di quest'anno, ossia Extreme Rules 2022 in programma per sabato 8 ottobre 2022, al Wells Fargo Center di Philadelphia, in Pennsylvania. L'ultimo esempio? Il ritorno nell'evento di uno Strap Match.

In effetti, Drew McIntyre è apparso nell'episodio di questa settimana di Friday Night SmackDown per lamentarsi del fatto che Karrion Kross lo abbia attaccato alle spalle e di sorpresa per settimane e settimane ormai. Pertanto, a Extreme Rules vuole la garanzia di affrontarlo alla pari e senza giochetti o trucchi da parte del suo rivale. Lo ha fatto presentandosi sul ring con una cinghia, poi utilizzata dai due per concludere il segmento. Insomma, la prospettiva di incontrarsi in uno Strap Match è sembrata la sfida perfetta.

Gli Extreme Rules molto poco estremi degli ultimi anni in WWE

Come detto, un anno fa su sette match uno solo di quelli disputati a Extreme Rules ebbe effettivamente una stipulazione "estrema" (Roman Reigns vs Finn Bàlor per il WWE Universal Championship). Nel 2020, nell'evento rinominato "The Horror Show at Extreme Rules" furono invece quattro, che compresero però un "semplice" Tables Match, il dimenticabile Eye for an eye Match tra Seth Rollins e Rey Mysterio e un cinematic match, lo Swamp Fight tra Bray Wyatt e Braun Strowman (da molti considerato il peggiore tra quelli proposti dalla WWE nel corso dell'anno).

Più ricco (13 match) fu Extreme Rules 2019, ma offrì solo un profondamente inutile No holds barred tag team match tra le coppie Roman Reigns & Undertaker e Drew McIntyre & Shane McMahon, un Last Man Standing tra Braun Strowman e Bobby Lashley e il caotico Winners takes all extreme rules mixed tag team match con protagonisti i (confermati) campioni Seth Rollins e Becky Lynch contro i poco temibili sfidanti Baron Corbin e Lacey Evans.

Le percentuali restano deludenti anche portando ulteriormente indietro l'orologio del tempo: 3 su 12 nel 2018, 3 su 7 nel 2017 (incluso tra l'altro un agghiacciante Kendo stick-on-a-pole Match). Solo nel 2015 e nel 2016 si possono ritrovare delle edizioni di Extreme Rules realmente "estreme" quantomeno nelle stipulazioni. E sembra ormai chiaro che, tra le varie novità imposte da Triple H alla WWE nella sua nuova gestione, ci sia anche il rilancio di uno show da molti anni estremamente sottotono.

Questa infatti la card attuale, da cui è possibile capire quanto effettivamente estremo promette di essere Extreme Rules nella sua edizione del 2022:

  • SmackDown Women’s Championship Extreme Rules Match: Liv Morgan (c) vs Ronda Rousey
  • FIGHT PIT: Riddle vs Seth Rollins
  • Strap Match: Drew McIntyre vs Karrion Kross