La WWE è pronta ad assumere un’altra celebrità? Parla Triple H



by   |  LETTURE 1262

La WWE è pronta ad assumere un’altra celebrità? Parla Triple H

In occasione di Summerslam, la WWE ha tenuto i consueti tryouts dedicati a coloro che fanno parte del NIL Program e tra i presenti come ospite c’era la star del basket Dwight Howard, attualmente free agent, che ha partecipato a questi tryouts con il personaggio di Shonuff, the Shogun Master, facendo un promo.

Parlando durante una conferenza stampa a seguito di questa prova con la WWE, gli è stato chiesto se per lui c’è la possibilità di crearsi un futuro nella compagnia di Stamford: “Penso che sia qualcosa nel mio futuro. Amo la WWE, amo il wrestling, amo far parte di qualcosa che farà crescere i nostri figli, il loro carattere e cose del genere. La WWE è perfetta. Sono grato per questa opportunità di essere qui e testimoniare tutta questa cosa, i provini e tutto il resto. Se tutto va bene, un giorno in futuro, sarò davvero sul ring di wrestling e reggerò una cintura. Sarebbe fantastico.”

Dal parquet al ring

Parlando su Sporting News, Triple H ha detto la sua su un possibile approdo del cestista in WWE: "La palla è nel suo campo. È una cosa divertente, Dwight, nelle conversazioni che abbiamo avuto era tipo: ’Sai, voglio davvero fare questo. Sono serio, Voglio davvero fare questo.' È una cosa che sentiamo spesso, e c'è una differenza tra dire, 'Voglio fare questo,' e mettere dell’impegno e fare il lavoro per arrivarci. [Lui] è venuto ai nostri provini a Nashville, è stato incredibilmente divertente. Buttarsi nei promo da solo e poi con gli altri, incredibilmente divertente.

[…] quando dice: ‘Ehi voglio provare a farlo’, io dico che ha il mio numero di telefono. Tutto quello che deve fare è chiamarmi, e vedremo cosa può accadere. E se lui è disposto a metterci dell’impegno e il trasporto di ragazzi come Logan Paul, e Bad Bunny e Tyson Fury, allora siamo pronti.”

Attenzione perché addirittura qualcuno si è offerto per fargli da manager: “Mi piacerebbe molto diventare il manager di Dwight Howard. Potremmo seguire le orme di Arnie Skaaland e Bruno Sammartino. Mi sembra una buonissima opportunità," ha detto JBL.