Bianca Belair: "Ecco quale sarebbe la mia stable devastante in WWE"



by   |  LETTURE 1189

Bianca Belair: "Ecco quale sarebbe la mia stable devastante in WWE"

Dopo aver ottenuto la sua prima vittoria a Wrestlemania contro Sasha Banks e aver vinto nel frattempo anche il titolo femminile di SmackDown, un anno dopo a WrestleMania 38, Bianca Belair ha sconfitto anche Becky Lynch per conquistare il titolo femminile di RAW mantenendo così la sua serie di vittorie a WrestleMania.
Nell'ultimo periodo, la EST della WWE ha mantenuto altissimo il suo score di vittorie, divenendo una delle Superstar femminili più importanti dell'intero roster della federazione, apparendo anche in molteplici poster e in molteplici pubblicità della federazione, come uno dei volti di punta della compagnia, sorpassando diverse colleghe illustri negli albi d'oro della WWE.

Attualmente, la ragazza ricopre ancora il ruolo di campionessa femminile di Monday Night Raw, con la sua omologa di Smackdown che è invece Liv Morgan, fresca di vittoria del Money in the Bank e fresca vincitrice anche del titolo che prima apparteneva a Ronda Rousey, sconfitta proprio nel ppv dopo il suo match contro Natalya, grazie all'incasso della valigetta.

Bianca Belair sceglie le colleghe da fare entrare nella sua stable

Nella sua ultima intervista rilasciata ai microfoni di Inside The Ropes, con Kenny McIntosh, la campionessa dello show rosso ha risposto a diverse domande, tra cui una che verteva su una possibile stable che Bianca poteva portare avanti con alcune colleghe.

In merito a questo argomento, la Belair ha commentato:

"Se potessi mettere insieme una stable con la divisione femminile che abbiamo adesso... Beh è difficile perché abbiamo così tante donne incredibili, ma penso che costruirei la più forte (strongEST ndr) stable: io, Rhea Ripley e Raquel Rodriguez.

Chi la potrebbe tirare giu?" Secondo la campionessa di Monday Night Raw, quindi, puntare tutto sul fisico e sulla potenza devastane delle colleghe sarebbe la scelta vincente, nonostante abbiamo visto in passato come molti atleti veloci e piccolini di statura siano riusciti in grandi imprese anche contro giganti, come Rey Mysterio contro Big Show o tanti altri underdog che hanno fatto rimangiare le parole a molti fan.