Road Dogg: "CM Punk non mi portava rispetto in WWE"



by ANDREA SCOZZAFAVA

Road Dogg: "CM Punk non mi portava rispetto in WWE"

Durante l'ultimo podcast "Oh You Didt Know", Road Dogg ha parlato di CM Punk e del suo comportamento ai tempi della WWE.

Road Dogg: "Era impossibile lavorare con CM Punk"

Sul comportamento di CM Punk in WWE: "Non è una brava persona. Non lo è per niente. Se sei stato amico di qualcuno per così tanto tempo, può essere che all'improvviso inizia a non piacerti e non potete semplicemente più parlare. Per me, tutto è iniziato quando abbiamo effettivamente dovuto lavorare con lui nel 2014. E' stato difficile farlo con lui. Vedere l'atteggiamento che aveva nei confronti di me e Billy. Certo, noi non eravamo Hall of Famers in quel momento, ma eravamo sulla buona strada per esserlo, ed eravamo i New Age Outlaws. Almeno eravamo lì da più anni di lui, e non ci ha mostrato nessun rispetto. Ha mostrato tutta la sua mancanza di rispetto nei miei confronti. Non hai una seconda possibilità per questo, io ti sto mostrando rispetto e perché lui non mi ricambia? La verità è che il rispetto è una cosa reciproca, se non lo dai, non lo ricevi, sicuramente non da me. Aveva avuto una possibilità con me e Billy. Se non avessi avuto un lavoro lì o se fossi stato assunto da poco, probabilmente l'avrei picchiato".

Le critiche di Road Dogg durante il suo podcast vanno in contrasto con ciò che hanno detto gli altri su di lui. Becky Bayless, ad esempio, ha parlato molto bene del Best In The World: "Il CM Punk che conosco salva i cuccioli e difende i diritti delle donne. Ma questo non vende abbonamenti a newsletter o ottiene visite ai siti web, quindi non se ne può parlare. Perfavore fate altro".

L'ex campione della AEW, CM Punk è fermo anche per aver subito un intervento chirurgico per un grave infortunio al tricipite. L'ex Superstar WWE sarebbe stata anche sospesa dalla compagnia, dopo la rissa scaturita all'interno del backstage AEW.

Road Dogg Cm Punk