"È un vero leader": EC3 stravede per Triple H



by   |  LETTURE 1066

"È un vero leader": EC3 stravede per Triple H

In seguito al clamoroso addio di Vince McMahon, Triple H è diventato il nuovo capo del team creativo. Il 14 volte campione del mondo, ritiratosi dal wrestling lottato poco prima di WrestleMania 38, aveva già dimostrato di saperci fare nel backstage.

Si deve infatti ad HHH il ‘miracolo NXT’, anche se molti addetti ai lavori hanno fatto di tutto per sminuire il suo lavoro. Hunter ha fatto crescere numerosi talenti e ha reso il marchio ‘Black and Gold’ una validissima alternativa agli show di Raw e SmackDown.

In queste prime settimane con Triple H al comando, si sono già visti diversi cambiamenti. Oltre ad aver trasferito alcuni atleti di NXT nel main roster, il ‘Cerebral Assassin’ ha favorito il ritorno in azienda di molte star che erano state rilasciate.

In una lunga intervista concessa a ‘NBC Sports Boston’, EC3 ha affermato che il prodotto WWE migliorerà sensibilmente sotto la guida di The Game.

EC3 elogia The Game

“Vi posso assicurare che Triple H è un vero leader.

In pochi conoscono questo business meglio di lui e ora ha abbastanza esperienza per dirigere la WWE. È sempre stato un tipo molto aperto al dialogo, che ama confrontarsi con i talenti e che ha contribuito in prima persona all’ascesa di NXT.

Lo rispetto moltissimo e penso che l’azienda crescerà sensibilmente sotto la sua guida. Già in queste prime settimane si sono visti diversi miglioramenti, la direzione è quella giusta” – ha analizzato EC3.

Ai microfoni di Sportskeeda, l’ex manager della WWE Dutch Mantell ha parlato del nuovo corso avviato da HHH: “Triple H ha già fatto una grande differenza. Il clima che si respira nello spogliatoio è molto migliore rispetto a qualche mese fa.

Vince McMahon era quasi inavvicinabile, pochissime persone riuscivano a parlare con lui. Vi dico soltanto che io ho dovuto aspettare due anni prima di poter scambiare qualche parola con Vince. Se mi ha sorpreso il suo addio? Solo in parte.

Ho sempre pensato che l’ingresso di Nick Khan nella compagnia fosse finalizzato a propiziare l’addio di Vince e così è stato”.