In WWE c'è chi non crede in Drew McIntyre: "Roman Reigns è di un altro livello"

L'opinione, che farà discutere, spazia da Clash At The Castle alla situazione contratti AEW

by Andrea Scozzafava
SHARE
In WWE c'è chi non crede in Drew McIntyre: "Roman Reigns è di un altro livello"

Durante il suo ultimo podcast "Hall Of Fame", Booker T e Brad Gilmore hanno presentato in anteprima i ppv AEW All Out e WWE Clash at the Castle esprimendo i loro pensieri su alcune dei più grandi match di wrestling della settimana.

Booker T

Booker T non pensa che Roman Reigns dovrebbe perdere il titolo Universale contro Drew McIntyre a Clash at the Castle: “Potrebbe succedere di tutto a Cardiff. Voglio dire, che storia sarebbe per Drew McIntyre farlo nel suo stesso paese. Sarebbe fantastico. Penso solo che in questo momento Roman Reigns sia di un altro livello. Sta facendo un lavoro davvero straordinario. Non credo sia il momento per Roman di fare un passo indietro e dover ricostruire tutto da capo. Penso che Roman sia il personaggio più forte che abbia il roster WWE in questo momento".

Sulle voci di alcuni contatti da parte della WWE con il talento AEW: “Per quanto riguarda questa questione, non so quanto sia profonda ma posso vedere un uccellino che esce e dice: 'Ehi amico, se voi ragazzi non siete felici laggiù, ci sarà sempre posto qui per te.' Penso che ci sia stato una cosa del genere quasi sicuramente. Il motivo per cui lo dico è che ogni volta che il mio contratto stava per scadere in WCW, anche allora, un uccellino volava mi diceva sopra: 'Amico se vuoi vuoi venire laggiù, c'è posto'. Questa è una cosa che ci sarà sempre".

Booker T non crede che la WWE lavorerà mai in collaborazione con la AEW: “Per quanto Tony Khan fosse ottimista sul fatto che potessero lavorare insieme e fare qualcosa di straordinario assieme, forse era solo un desiderio perchè non succederà. Semplicemente non credo che una federazione come la AEW, ciò che rappresentano e ciò che fanno, si adatterà a ciò che la WWE fa e sta cercando di fare. Questi sono due spettacoli diversi, due pianeti totalmente diversi e non credo che quei pianeti si allineeranno un giorno. Semplicemente non vedo mai possibile una cosa del genere".

Durante la settimana, la AEW ha tenuto una riunione con diversi talenti del suo roster. Il presidente della federazione, Tony Khan era piuttosto nervoso in riunione a causa del tema manomissione di alcuni contratti dei suoi atleti, su tutti gli Young Bucks, Kenny Omega e Chris Jericho che partecipano all'incontro. Per questo motivo, è poi emerso successivamente che il Chief Legal Officer della AEW ha contattato Nick Khan e Stephanie McMahon per delle accuse di manomissione dei contratti dei propri atleti.

Drew Mcintyre Roman Reigns
SHARE