Big E, amaro aggiornamento sul suo infortunio: la sua confessione



by ANDREA SCOZZAFAVA

Big E, amaro aggiornamento sul suo infortunio: la sua confessione

L'ex campione WWE, Big E ha parlato del suo infortunio durante un'intervista al podcast "Out of Character" di Ryan Satin.

Sul suo stato di salute: "Sono autorizzato a vivere una vita normale ma non posso tornare a lottare e a prendermi colpi perché la natura di ciò che facciamo è molto fisica. Coinvolge il tuo collo e la tua colonna vertebrale e mi piacerebbe mantenerli il più intatti possibili. Quindi per me in questo momento, il passo successivo è che vogliono dargli un'occhiata di nuovo dopo un anno e ottenere altre scansioni. Quindi stiamo parlando di marzo del prossimo anno per vedere come andare. Potrebbe volerci anche di più, da sei a nove mesi. La cosa positiva è che in questo momento non ho problemi di nervi. Non c'è formicolio, nessuna debolezza. Sono in palestra da due settimane dopo che mi sono rotto il collo. Mi hanno detto che finché il collo è nel tutore, finché rimani nel tutore, sei a posto. Quindi sì, mi sono allenato. Mi sento benissimo".

Big E non ha fretta: la sua confessione

Big E ha svelato di non avere fretta per tornare a lottare: "Ho iniziato a lottare quando avevo 23 anni, e sai, pensi a te stesso in modo diverso quando ne hai 23. Ho avuto degli infortuni, quindi sapevo che il mio corpo poteva crollarmi addosso o deludermi, ma c'è ancora questo tipo di quella sensazione di invincibilità fino a un certo punto. Ho 36 anni, ora inizio a pensare a come voglio che sia la mia vita a 40, 45, 50 anni. Non devo correre indietro. Posso semplicemente fare un passo indietro e pensare alla vita. Questo è ciò a cui penso ora a più di ogni altra cosa. Questo è ora importante per me".

Su alcuni wrestler veterani che ancora salgono sul ring: “A volte vedi alcuni veterani specialmente in occasione di grandi eventi come SummerSlam e WrestleMania e sono ancora in giro a lottare. Alcuni di loro si muovono alla grande e hanno un bell'aspetto. Ma poi vedi che anche alcune persone soffrono tanto fisicamente e io non voglio mai essere come uno di loro. Non voglio avere bisogno di un deambulatore a 50 anni. Ho sempre avuto e voglio una vita attiva".

Big E