Gli Usos mancano Smackdown: problemi legali dietro la loro assenza?



by   |  LETTURE 3685

Gli Usos mancano Smackdown: problemi legali dietro la loro assenza?

Roman Reigns è diventato campione Universale grazie al trionfo ottenuto il 30 Agosto 2020 nel Pay per View della WWE di PAYBACK. L'inarrestabile wrestler riuscì a vincere in un Triple Threat Match contro la versione "The Fiend" di Bray Wyatt e Braun Strowman, wrestler che ora addirittura non sono più presenti all'interno della compagnia perché licenziati dall'ex Chairman Vince McMahon in frangenti diversi.

Sono passati 700 giorni e la corsa con il titolo di Reigns è ormai entrata nella storia di questo business. Diversi atleti hanno provato a mettere fine al regno del wrestler, ma il Tribal Chief ha battuto chiunque o quasi all'interno degli show, sia a Raw che a Smackdown.

Non resterà molto ancora senza fare nulla l'Head of The Table. È già stato infatti ufficializzato che il wrestler dovrà difendere il proprio regno nel Pay per View europeo della compagnia di Clash at the Castle, un evento che si terrà nel Regno Unito (e precisamente a Cardiff) il prossimo 3 Settembre 2022, dove andranno in scena altri grandi match come quello ufficializzato stanotte a Smackdown con Sheamus che tenterà di strappare il titolo Intercontinentale al campione Gunther.

Gli Usos non erano a Smackdown per i problemi di Jimmy con la giustizia USA?

Come avrete avuto modo di vedere nella puntata di Friday Night Smackdown andata in onda questa notte sui teleschermi della FOX, Roman Reigns è apparso da solo davanti alle telecamere della compagnia, senza i soliti cugini gemelli che lo accompagnassero.

Solo in un frangente, Roman è stato inquadrato con Sami Zayn, che da settimane sta cercando di convincere la Bloodline a farlo entrare nel team. A quanto pare, secondo un'indiscrezione riportata da diversi siti del settore, compreso Ringside News, sembrerebbe che gli Usos possano non aver avuto il benestare di entrare in Canada per colpa delle accuse per DUI (guida in stato alterato) che pendono sulla testa di Jimmy Uso dagli Stati Uniti d'America.

Molti altri wrestler, in passato, non hanno ricevuto l'ok dal governo canadese per entrare nello stato, per gli stessi problemi, come Jeff Hardy o Alberto Del Rio e sono quindi dovuti rimanere negli USA, fino a quando la WWE non ha fatto ritorno.

Essendo stata la puntata di questa notte trasmessa da Montreal, è quindi pobabile che la WWE abbia dovuto fare a meno di entrambi i campioni, non potendone portare uno con sè.