Gunther positivo sul suo percorso in WWE: “Sta andando bene per ora”



by   |  LETTURE 1450

Gunther positivo sul suo percorso in WWE: “Sta andando bene per ora”

Parlando con il canale YouTube di WittyWhittier, Gunther ha descritto come è stato davvero arrivare in WWE e fare il percorso che ha fatto, compreso il suo passaggio da NXT UK, che ora diventerà NXT Europe, al main roster.

Il wrestler ha firmato con la WWE nel 2019, dopo aver fatto un bel percorso nelle indies e da quel momento la sua carriera è andata sempre di più in salita, prima come leader dell’IMPERIUM a NXT e poi adesso come wrestler che domina nel main roster con la cintura da campione intercontinentale.

"È stato molto bello finora [l'esperienza di Gunther in WWE]. Ho firmato con la compagnia nel 2019 per NXT UK e sì, non posso lamentarmi. È stato davvero bello. Sono fondamentalmente ancora me stesso rispetto alla persona che ero prima nelle indipendenti, sono ancora me stesso, sono sempre stato trattato con rispetto e ho sempre avuto la libertà di essere più o meno me stesso e sì, questo è il caso ancora oggi."

Lottare con le arene vuote

Proseguendo nella sua chiacchierata, il generale del ring ha voluto parlare di com’è stata per lui l’esperienza di lavorare durante la pandemia del COVID, che come sapete ha svuotato completamente le arene.

"Devo dire, per me, devo dire che ho apprezzato quegli eventi che abbiamo avuto nelle arene vuote. Durante quel periodo, ero a NXT UK e per, penso che fosse almeno... Non sono bravo a ricordarmi gli intervalli di tempo e cose così, quindi direi che è stato almeno un anno, forse un po' di più. 

I nostri show sono avvenuti in un edificio vuoto e sono stati registrati in un edificio vuoto. Ma mi piaceva quell'atmosfera, era diversa e per lo stile che ho, uno stile molto fisico sul ring, penso di averne beneficiato molto. Ma, essere finalmente di nuovo in un'arena con un pubblico e avere quella sensazione indietro è sicuramente, sì, la scelta preferita direi."

Per fortuna le cose per lui vanno bene adesso, dal momento che si dice che Vince McMahon volesse seppellirlo quando era ancora al comando.