Tom Prichard commenta l'ultimo match di Ric Flair



by   |  LETTURE 868

Tom Prichard commenta l'ultimo match di Ric Flair

Ric Flair ha disputato l’ultimo match della sua carriera il 31 luglio al Nashville Municipal Auditorium. Il due volte WWE Hall of Famer ha unito le forze con Andrade El Idolo per affrontare Jeff Jarrett e Jay Lethal.

Nonostante i primi abbiano portato a casa la vittoria, non sono mancati i momenti di apprensione durante l’incontro. Il ‘Nature Boy’ è infatti svenuto due volte a causa della disidratazione. Il 73enne di Memphis ha fatto la storia della WWE e del wrestling in generale, essendo entrato nel cuore di milioni di fan in ogni angolo del pianeta.

Oltre ad essere un 16 volte campione del mondo, Ric è riuscito nell’impresa di completare la Triple Crown sia in WCW che in WWE. Nel 2012, è inoltre diventato il primo atleta nella storia ad essere inserito per due volte nella WWE Hall of Fame, sia individualmente che come membro dei ‘Four Horsemen’.

In una lunga intervista concessa a Sportskeeda, Tom Prichard ha commentato l’ultima esibizione di Flair.

Ric Flair non smette di stupire

“C’erano tanti dubbi su Ric Flair prima che salisse sul ring. Nessuno voleva vederlo farsi male.

Sappiamo tutti quanti problemi di salute ha avuto negli ultimi anni, ma lui desiderava rimettersi in gioco e salutare i fan” – ha dichiarato Prichard. “Ric ha fatto innamorare tantissima gente a cavallo tra gli anni ’80 e ’90.

Dopo aver raccolto l’eredità di Buddy Rogers, si è affermato come un’icona dell’intrattenimento sportivo” – ha aggiunto. Tom ha parlato anche dei recenti stravolgimenti nell’organigramma WWE, dopo che Vince McMahon ha annunciato il suo ritiro.

Il suo posto è stato preso da sua figlia Stephanie e da Nick Khan, mentre Triple H è stato messo a capo del team creativo. “Finora sta andando tutto bene. Spero che la WWE risollevi il proprio prodotto nei mesi a venire.

Triple H è un uomo della vecchia scuola, non avrà pregiudizi verso nessuno. Farà ciò che è meglio per il business e per l’azienda. Anche se sono passate solo poche settimane, ha già apportato qualche piccolo ma importante cambiamento”.