Drew McIntyre continua a spingere per avere Wrestlemania in Europa



by   |  LETTURE 1415

Drew McIntyre continua a spingere per avere Wrestlemania in Europa

La WWE ha annunciato tramite un comunicato sul proprio sito internet WWE.com qualche mese fa, che il premium live event che si terrà sabato 3 settembre al Principality Stadium di Cardiff in Galles, si chiamerà Clash at The Castle, con la compagnia di Stamford che ha anche registrato il marchio.

Questo ppv era nell'aria ormai da qualche anno, ovvero da quando la compagnia dei McMahon aveva deciso di portare in scena un grande evento su suolo europo, per accontentare i fan di lunga data della compagnia, ma anche quelli più giovani, i quali insistevano per avere un grande evento a pagamento su suolo inglese o comunque europeo, con l'ultimo ppv della WWE arrivato in UK che era Summerslam del 1992.

Dopo aver visto un'incredibile edizione dello show estivo per eccellenza della compagnia dei McMahon, ai fan europei non è stata data più l'occasione di vedere le Superstar della compagnia in uno show che non fosse un semplice tapings settimanale tv o un live event della compagnia nemmeno ripreso dalle telecamere, così la WWE ha deciso di optare per questo grande evento, per accontentare anche i suoi fan europei.

Drew McIntyre vuole anche Wrestlemania in Europa

Ovviamente, uno di quelli che ha spinto di più affinché la WWE portasse un ppv in Europa, è stato Drew McIntyre, ex WWE Champion della famiglia McMahon di origini scozzesi.

Proprio lo "psicopatico di Glasgow", sarà infatti protagonista del main event dello show, con il suo match contro Roman Reigns valido per i titoli mondiali del main roster, che sta già infiammando il pubblico inglese e non della federazione di Stamford.
Nella sua ultima intervista, lo scozzese della WWE ha voluto continuare a portare anche avanti l'idea di avere un'edizione di Wrestlemania in Europa, con McIntyre che ha così parlato ai microfoni di Insight:

"Certo, non vedo perché no.

Non parlo di numeri che ho sentito anche se al momento sono ufficiali, ma abbiamo visto i numeri che sono stati rilasciati, solo la domanda dei biglietti (per Clash at the Castle ndr) ha inizialmente rotto il record in UK.

Adesso, sotto il punto di vista di business stiamo parlando di numeri veramente grossi. Ma le persone si connetteranno a Clash at the Castle e sentiranno che pubblico rumoroso e pazzo avremo, come nelle edizioni passate di Raw e Smackdown dall'UK.

So che un sacco di persone si chiederanno 'Perché non teniamo una Wrestlemania qui?' Sarebbe pazzesco, immaginate quei fan scalmanati UK e le persone che vengono da tutto il mondo per unire la loro passione, l'atmosfera e le iniziative dei fan UK"