Rhea Ripley sta cercando di fare impazzire alcuni fans WWE: ecco come



by   |  LETTURE 3991

Rhea Ripley sta cercando di fare impazzire alcuni fans WWE: ecco come

Rhea Ripley è sempre stata una ragazza che è riuscita in qualche modo ad attirare l’attenzione su di sé, per la sua bellezza, ma anche perché è molto particolare e le persone sono incuriosite da lei, con la wrestler che spesso è conosciuta anche dalle persone che non seguono il wrestling.

Negli ultimi mesi però, per lei le cose si sono fatte decisamente più interessanti, perché è già da qualche tempo, anche grazie ad un cambio del look che l’ha fatta sentire sempre più a proprio agio, che moltissime persone la trovano particolarmente attraente.

Il tutto è iniziato anche di più quando lei e Liv Morgan erano un tag team, con molti fans che addirittura le vedevano bene insieme proprio perché Rhea ha questa energy da “daddy”, come direbbero gli americani e non è da meno quando in sua presenza ci sono anche altri uomini.

Stuzzichiamo i fans più creepy e facciamo impazzire il web

In questo momento, insieme al Judgment Day, la wrestler australiana è in faida con i Mysterios e si sta divertendo a tormentare il povero e indifeso Dominik, che però a detta di molti sta vivendo il sogno di chi vorrebbe subire certe cose dal fisico tonico di Rhea, tanto che stanno nascendo diversi meme e internet è letteralmente impazzito.

Durante una chiacchierata con i colleghi di Sportskeeda, il suo caro amico e partner di stable Damian Priest, ha rivelato che molte delle azioni che sta compiendo Rhea sono fatte appositamente per infuocare quella parte di fanbase che diciamo supera un po’ i limiti e che lei definisce “creep fanbase”. In particolar modo viene analizzato il segmento di Rhea che ha strozzato Dominik con le sue gambe dal paletto.

“Su quello abbiamo discusso molto sul fatto che volevamo farlo, soprattutto Rhea, lei era tipo: ‘Oh mio Dio, il mio fanbase creep sta per impazzire su questo.’ Sapevamo cosa sarebbe successo! Lo hanno fatto [i fan sono impazziti]. Il giorno dopo, ne ridevamo istericamente. Lei era tipo: ‘Sì, praticamente quello che pensavamo sarebbe successo. Io lo sapevo!’

È stato tipo: ‘Facciamolo e diamo loro qualcosa di cui parlare,' che è quello che cerchiamo di fare in ogni caso, assicurarsi che la gente parli di noi domani, la prossima settimana, l'anno prossimo. Questo è l'obiettivo, giusto? E lo facciamo in modo figo. E lei l'ha fatto, abbiamo fatto le nostre cose. L'ha soffocato. Stiamo raccontando una storia, ma c'è anche l'altro lato dove, facciamo qualcosa che attirerà più attenzione.”