Un campione WWE sarebbe stato seppellito da Vince McMahon senza il suo ritiro



by ROBERTO TRENTA

Un campione WWE sarebbe stato seppellito da Vince McMahon senza il suo ritiro

Nelle ultime settimane la WWE è stata scossa dalla decisione da parte dell'ormai ex Chairman della compagnia Vince McMahon di ritirarsi dal mondo del wrestling e da qualsiasi ruolo possibile nell'azienda di famiglia.

La compagnia è ora gestita da Triple H, per la parte creativa e da sua moglie Stephanie McMahon in primis, divenuta nuova CEO e negli ultimi giorni gli addetti ai lavori ed i fan del WWE Universe hanno già percepito alcuni cambiamenti.

Nel penultimo episodio di Monday Night Raw, il primo dopo SummerSlam, ci sono state varie reazioni a riguardo, alcune soprattutto positive. Appena approdato alla guida del creative team della WWE, il Triplo ha subito apportato delle modifiche sia al roster che ai piani per i suoi atleti, andando immediatamente a rimettere sotto contratto alcuni atleti licenziati nel corso del tempo da Vince McMahon.

Su tutti, i primi richiamati da HHH sono stati Dakota Kai, Dexter Lumis, Karrion Kross e la compagna Scarlett, già visti negli ultimi appuntamenti settimanali della federazione. Durante la puntata andata in onda venerdì notte di Smackdown, invece, abbiamo visto anche il ritorno dell'Hit Row, con i tre ragazzi che sono purtroppo orfani del loro vecchio leader Isaiah "Swerve" Scott, al momento sui ring della AEW come campione di coppia della federazione dei Khan.

Gunther sarebbe sparito dal main roster se Vince McMahon non si fosse ritirato?

Secondo quanto riportato dal noto sito WrestleVotes, dopo aver visto il match del 4 Luglio sui ring di Monday Night Raw del campione Intercontinentale del momento in WWE, Gunther, Vince McMahon avrebbe discusso con il suo team creativo per affossare Gunther, in quanto non sarebbe rimasto contento delle sue prestazioni in-ring, quindi qualora Vince fosse rimasto al comando della compagnia, molto probabilmente l'alteta sarebbe stato letteralmente seppellito dal booking team.

Nel loro ultimo aggiornamento, i giornalisti del noto sito d'oltreoceano hanno infatti riportato:

"A seguito della prestazione a Raw del 4 Luglio, chi era al comando all'epoca ha iniziato ad inveire contro Gunther per motivi veramente ridicoli.

A quel punto era previsto addirittura di seppellirlo in TV nelle settimane a venire. Solo un mese dopo, c'è una piccola differenza". Grazie all'approdo di Triple H al comando del team creativo, quindi, Gunther come molti altri atleti hanno salvato la loro carriera nella compagnia dei McMahon, con il vecchio CEO che stava facendo piazza pulita di decine e decine di atleti già da tempo.

Vince Mcmahon