Shawn Michaels rivela: "Vince McMahon non aveva tempo di gestire NXT 2.0"

Con il suo ritiro, sembra che la WWE sia riuscita a tirare un sospiro di sollievo, specialmente nello show a colori del martedì sera

by Roberto Trenta
SHARE
Shawn Michaels rivela: "Vince McMahon non aveva tempo di gestire NXT 2.0"

Negli ultimi mesi, la WWE è andata incontro a numerosi cambiamenti e numerose notizie che hanno fatto il giro del mondo, cambiando quella che era una realtà consolidata ormai da decenni, lasciando sbalorditi i fan del WWE Universe.

Solo nelle ultime settimane, abbiamo visto infatti Vince McMahon finire in un ciclone enorme dovuto ad una sua presunta relazione (o più di una) extraconiugale con una dipendente, ovviamente con il tutto che è rimasto nascosto dalla moglie Linda, per poi vedere anche un grosso cambiamento all'interno della dirigenza della WWE, dove John Laurinaitis e lo stesso Vince hanno dovuto fare un passo indietro, dai ruoli che hanno portato avanti per anni.
Alla fine, John Laurinaitis è stato messo da parte e deposto da direttore dei talenti in WWE ed infine licenziato silenziosamente, mentre invece Vince McMahon, poco prima di una puntata di Smackdown, ha deciso di ritirarsi definitivamente dalla carica di Chairman, per godersi la sua meritata pensione alla soglia degli 80 anni.
A prendere il posto di Vince, ci hanno pensato la figlia Stephanie e il co-presidente della compagnia, Nick Khan, mentre invece la parte creativa della federazione è stata affidata interamente nelle mani del COO della federazione, nonché marito di Steph, Triple H.

Shawn Michaels parla del rapporto tra Vince McMahon ed NXT

Uno degli ultimi prodotti sui quali ha voluto mettere mano Vince McMahon prima di ritirarsi, è stato il terzo brand della WWE, ovvero quello di NXT, che Vince McMahon ha snaturato completamente rispetto a quello che era, cambiando le grafiche, il logo, l'arena, il ring, le luci e anche il roster dello show che prima era totalmente gestito dal genero, Triple H.

Con l'uscita di scena per un grave problema di salute del Triplo, Vince aveva messo mano in maniera veramente molto importante al roster, che prima non gli competeva.
Nella sua ultima intervista, il braccio destro di HHH, Shawn Michaels, il quale è l'unico rimasto della vecchia guardia alla gestione di NXT, ha voluto affermare in merito a questo argomento ai microfoni del Bleacher Report:

"Quando Hunter ha mollato all'inizio, è venuto tutto in mano mia, soprattutto a livello televisivo.

Matt Bloom è l'head coach e si prende cura di tutto quello che riguarda la gestione del Performance Center, ma quando è arrivato NXT 2.0 in tv, non c'è stato qualcosa che io ed il mio team non riuscivamo più a fare a livello creativo.

So che molti pensano che Vince e Bruce lo stessero portando avanti. Ve lo posso giurare, che loro non avevano tempo per i programmi di NXT. Nel bene e nel male, era tutto sulle mie spalle. E' stata una gioia portare avanti lo show e lavorare con così tanti talenti.

Ancora, tutti quanti ci hanno messo una grande positività, su dove eravamo, ma è lì che tu impari in WWE. Da un punto di vista di sviluppo, impari che le cose possono sempre cambiare... qui intorno, tutto si aggiusta.

Lo show deve sempre andare avanti. Molti di noi sono stati allenati col fuoco, ma è assolutamente stata un'esperienza fantastica".

Shawn Michaels Vince Mcmahon Nxt
SHARE