Road Dogg svela un retroscena sulla fine dello Shield



by SIMONE BRUGNOLI

Road Dogg svela un retroscena sulla fine dello Shield

Seth Rollins è uno dei wrestler più rispettati del roster WWE, avendo scalato le gerarchie ed essendosi affermato come un punto di riferimento. Oltre ad essere un cinque volte campione del mondo, il 36enne di Buffalo ha inoltre vinto due volte il titolo Intercontinentale, una volta lo United States Championship e sei volte il Raw Tag Team Championship, diventando così l’undicesimo atleta ad aver completato il Grand Slam.

Seth si è aggiudicato anche l’edizione 2014 del Money in the Bank, che ha incassato con successo a WrestleMania 31, e l’edizione 2019 del Royal Rumble match. La fama di Rollins è dovuta in buona parte al fatto di essere stato un membro dello Shield insieme a Dean Ambrose e Roman Reigns.

La celebre fazione si è sciolta nel 2014 e i tre hanno preso strade diverse. Nell’ultima edizione del podcast ‘The Wrestling Outlaws', Road Dogg ha rivelato perché è stato scelto Rollins per propiziare la ‘rottura’ della stable.

Lo Shield si è sciolto nel 2014

“Non ricordo esattamente perché è stato scelto proprio Seth Rollins. So soltanto che lui e Triple H hanno sempre avuto un rapporto speciale, iniziato ai tempi di NXT.

Potrebbe essere stato Hunter a fare il nome di Rollins” – ha spiegato Road Dogg. Quest’ultimo ha parlato anche della deludente esperienza di Sting in WWE: “Lo Sting che stiamo ammirando ora in All Elite Wrestling è molto diverso da quello che aveva affrontato Triple H a WrestleMania 31 e che poi si era infortunato contro Seth Rollins.

Sta vivendo una sorta di seconda giovinezza in AEW e sta facendo cose che non aveva mai fatto prima. Se fosse stato nelle stesse condizioni in cui si trova adesso, probabilmente avrebbe ottenuto di più in WWE”.

Non poteva mancare un commento sul nuovo ruolo di Triple H, che è stato messo a capo del team creativo dopo l’addio di Vince McMahon. “HHH si è preso cura di me fin dal primo giorno in cui sono arrivato in WWE. The Game avrà sempre un posto speciale nel mio cuore”.

Road Dogg Seth Rollins