Ric Flair parteciperà ad un altro evento di wrestling



by   |  LETTURE 873

Ric Flair parteciperà ad un altro evento di wrestling

Il 31 luglio 2022, i fan hanno potuto ammirare Ric Flair sul ring insieme a suo genero Andrade El Idolo contro Jeff Jarrett e Jay Lethal. I quattro hanno dato vita ad un grande spettacolo a Nashville la sera successiva a SummerSlam.

Diverse leggende del wrestling come The Undertaker, Mick Foley e Bret Hart hanno assistito all’ultimo match del ‘Nature Boy’. Il 16 volte campione del mondo e Andrade sono riusciti a portare a casa la vittoria mandando il pubblico in visibilio.

Nonostante qualche momento di apprensione durante la contesa, Flair si è ripreso abbastanza in fretta e non ha riscontrato problemi fisici. “I dottori lo hanno aspettato nello spogliatoio subito dopo la conclusione del match.

Ric era esausto al termine della contesa, ma dopo essersi riposato ed essere stato controllato, ha detto che stava morendo di fame e che voleva mangiare qualcosa. Dopo essersi ripreso, si è goduto il resto della serata a Nashville” – ha riferito Mike Johnson di ‘PWInsider’.

Ric Flair non smette di stupire

A quanto pare, la collaborazione tra Ric Flair e Andrade El Idolo sembra destinata a proseguire. Il due volte WWE Hall of Famer ha infatti comunicato che lui e Andrade prenderanno parte ad un evento che si terrà questo weekend a Porto Rico.

Qualche minuto dopo l’annuncio, Conrad Thompson ci ha tenuto a chiarire che Flair non lotterà, ma si limiterà a stare nell’angolo di El Idolo durante il suo match contro Carlito. Ospite nell’ultima edizione di ‘Busted Open Radio’, Jay Lethal ha raccontato com’è nata l'idea dell'ultimo match di Ric: “Ha scoperto che avevo una scuola di wrestling e mi ha contattato intorno alla fine di marzo.

Abbiamo fatto qualche allenamento e ho intuito che aveva voglia di rimettersi in gioco. Soltanto alla fine di aprile si è sparsa la voce che avrebbe potuto disputare un ultimo incontro. Non me l’ha mai detto chiaramente, ma me l’ha fatto capire.

Io volevo far parte di quello spettacolo. Ci stavamo allenando da fine marzo/inizio aprile e mi sentivo travolto dagli eventi”.