The Undertaker si esprime sul futuro della WWE



by   |  LETTURE 1048

The Undertaker si esprime sul futuro della WWE

Dopo l’annuncio del ritiro di Vince McMahon, il suo ruolo è stato assunto da sua figlia Stephanie e da Nick Khan. Un po’ a sorpresa, Triple H è stato messo a capo del team creativo. Il 14 volte campione del mondo si è ritirato dal wrestling lottato poco prima di WrestleMania 38, non volendo correre ulteriori rischi dopo il delicato intervento al cuore a cui si era sottoposto nel settembre 2021.

The Game è apparso brevemente allo ‘Showcase of the Immortals’, salutando il WWE Universe e depositando i suoi stivali in mezzo al ring. Nell’ultima settimana, diverse personalità di spicco hanno speculato sui cambiamenti che potrebbero verificarsi con HHH al timone.

Hunter ha già dimostrato di saper fare grandi cose nel backstage, avendo contribuito in prima persona alla nascita e all’ascesa di NXT. In una recente intervista a ESPN, The Undertaker ha espresso la sua opinione sul futuro della WWE.

Il futuro della WWE è incerto

“Mi sembra che l’azienda stia allentando le catene per quanto riguarda ciò che gli atleti possono dire e fare” – ha esordito il Becchino. “Credo che il prodotto diventerà un pochino più aggressivo nei prossimi mesi.

C’è bisogno di grinta e cattiveria in questa fase storica. Assisteremo a diversi cambiamenti sul piano della creatività” – ha aggiunto Taker. Il Deadman ha speso belle parole per Triple H: “Hunter è un uomo davvero brillante, dico sul serio.

Penso che non gli venga dato abbastanza credito per il suo acume. Stiamo parlando di un performer che ha fatto la storia del wrestling. Sono convinto che sarà una grande risorsa per i giovani talenti che vogliono emergere in WWE.

Al tempo stesso, HHH è un tipo molto schietto. Ti dirà senza giri di parole cosa stai facendo bene e cosa stai facendo male. Triple H farà grandi cose, ne sono sicuro”. Il Phenom ha parlato anche del suo futuro: “Ho portato a termine la mia missione e non so cosa farò nei prossimi anni. Mi manca stare sul ring, ma non riuscirei più ad esibirmi al livello che desidero”.