Booker T rivela quando scadrà il suo contratto con la WWE



by   |  LETTURE 818

Booker T rivela quando scadrà il suo contratto con la WWE

Grazie al suo iconico personaggio, Booker T è riuscito ad affermarsi come uno dei wrestler più popolari dell’era moderna. Il 57enne di Plain Dealing ha lottato nelle più importanti federazioni americane, togliendosi lo sfizio di conquistare ben 35 titoli.

Oltre ad essere l’atleta più decorato nella storia della WCW, Robert ha ottenuto innumerevoli riconoscimenti anche nella compagnia di Stamford. In WWE ha vinto una volta il titolo dei pesi massimi, una volta l’Intercontinental Championship, tre volte lo United States Championship, due volte l’Hardcore Championship e tre volte il World Tag Team Championship.

Si è inoltre aggiudicato la 17ma edizione del torneo ‘King of the Ring’ nel 2006 ed è stato l’ottavo wrestler in grado di completare il Grand Slam. Il due volte WWE Hall of Famer è stato coinvolto dalla WWE in diversi progetti negli ultimi anni.

All’interno del podcast ‘Hall of Fame’, un fan ha chiesto a Booker T se prenderebbe in considerazione l’idea di lasciare la WWE per approdare in AEW.

Booker T non lascerà la WWE

“Mancano circa sei anni alla scadenza del mio attuale contratto, se non addirittura sette.

Non andrò da nessuna parte” – ha rivelato Booker T. “Adoro la All Elite Wrestling e i ragazzi che ci lavorano, quindi mai dire mai. Tuttavia, non è mia intenzione lasciare la WWE per andare in un’altra compagnia di wrestling.

Amo il mio attuale posto di lavoro e mi sono sempre trovato benissimo in WWE. La dirigenza mi ha concesso tante opportunità anche dopo che ho smesso di lottare. Sono stato coinvolto in diversi progetti negli ultimi anni” – ha aggiunto.

Attraverso la sua federazione, la ‘Reality of Wrestling’, Booker T è recentemente tornato sul ring partecipando ad un 10-man tag team match. “Come ho già ripetuto più volte, non è mia intenzione tornare sul ring in pianta stabile.

Se la WWE mi offrisse un buon compenso per farlo, ci penserei insieme alla mia famiglia. Devo ammettere che mi ha sorpreso il modo in cui la comunità del wrestling ha reagito alla mia performance”.