Due Superstars di punta della WWE cambiano status internamente?

Dopo Summerslam le cose potrebbero essere cambiate definitivamente per Ronda e Becky

by Rachele Gagliardi
SHARE
Due Superstars di punta della WWE cambiano status internamente?

Dopo i recenti avvenimenti di Summerslam, la WWE avrebbe deciso di aggiornare lo status interno di due wrestler di punta della divisione femminile, una di Raw e una di SmackDown, anche se una è ancora in bilico.

Stiamo parlando di Becky Lynch e Ronda Rousey. Infatti entrambe hanno agito in modo diverso dal solito dopo i loro match, con la prima che sarebbe diventata face, come abbiamo visto anche durante l’ultima puntata di Raw, mentre l’altra sarebbe finalmente diventata heel come il WWE Universe si aspettava da tempo ormai.

PWInsider ha parlato della cosa in un recente articolo, scrivendo: “Come avrete intuito guardando Summerslam, il turn di Becky Lynch è ufficiale. Lynch è ora elencata come la seconda babyface del marchio di Raw dopo Bianca Belair.

Il roster interno della WWE elenca ancora Ronda Rousey come la top babyface per il roster di SmackDown, così ad oggi è ancora considerata una babyface internamente. Vedremo se cambierà nei prossimi giorni.”

Problemi per entrambe

Come vi abbiamo riportato questa mattina in due diversi articoli, la WWE ha fatto sapere ai fans che per le sue azioni sconsiderate Ronda Rousey è stata sospesa, mentre purtroppo Becky Lynch si è infortunata proprio al Premium Live Event, quindi dovrà rimanere fuori per diverso tempo.

Per fortuna però sappiamo che The Man tornerà presto, anche se Mick Foley aveva raccontato di quella volta in cui stava per mollare tutto: “Becky Lynch non è sempre stata The Man. Ha dovuto attraversare un periodo difficile prima di diventare la straordinaria campionessa che conosciamo oggi. Era giù di morale e pensava che lasciare la WWE fosse la cosa migliore per lei.

Si chiedeva se fosse il caso di continuare a lavorare duramente ogni giorno per ritagliarsi un posto in azienda. Le sono stato vicino in quel periodo e le ho dato alcuni consigli. Le ho raccomandato di essere paziente e di farsi trovare pronta, perché la sua occasione sarebbe arrivata prima o poi. Se fosse andata male, sarei stato il primo a facilitare il suo trasferimento nel circuito indipendente. Il resto è storia”.

Summerslam
SHARE