Gli Usos entrano ancora nella storia a SummerSlam con la loro vittoria



by   |  LETTURE 1086

Gli Usos entrano ancora nella storia a SummerSlam con la loro vittoria

Una delle stable più importanti attualmente in circolazione sui ring della WWE, se non addirittura la più importante di tutte, è sicuramente la Bloodline, squadra formata dal campione indiscusso WWE ed Universal di entrambi i roster di Raw e Smackdown, Roman Reigns, i cugini, gli Usos, campioni di coppia di Friday Night Smackdown e di Monday Night Raw ed il loro manager/consigliere personale, Paul Heyman.

Dopo mesi di diatribe interne, quando Reigns era ancora agli inizi del suo formidabile regno titolato da Universal Champion, gli Usos hanno deciso di unirsi al cugino maggiore, il quale aveva preso il potere all'interno della famiglia e dell'intera WWE, dopo il suo turn heel, autoproclamandosi Tribal Chief, sconfiggendo anche entrambi i cugini.
Dopo oltre 700 giorni di regno titolato con il titolo di Smackdown e dopo aver battuto anche la Bestia della compagnia in quel di Wrestlemania 38, Brock Lesnar, Roman Reigns sta continuando ad andare in lungo e in largo sui ring della compagnia, non trovando fino ad ora nessuno che possa mettere in pericolo i suoi regni, con i cugini che invece da qualche mese sono diventati anche campioni dello show rosso, battendo gli RK-Bro formati da Randy Orton e Riddle.

Gli Usos ancora nella storia a SummerSlam

Dopo aver oltrepassato il regno di un anno intero con i titoli di campioni di coppia di Smackdown, gli Usos si sono ancora una volta confermati come uno dei team più vittoriosi della WWE, andando a difendere le loro cinture dall'attacco degli Street Profits, in quel di SummerSlam.

Per l'occasione, la WWE aveva messo su anche un match con un arbitro speciale, l'Hall of Famer Jeff Jarrett, con lo storico atleta WCW e TNA che ha fatto in modo che la contesa finisse nel modo più corretto possibile.
Alla fine, a vincere la contesa sono stati proprio i cugini del Tribal Chief, i quali sono entrati nella storia per essere stati l'unico team della storia della WWE a difendere le proprie cinture in due edizioni consecutive di Summerslam, come riportato dal profilo di statistiche della WWE su Twitter.

Nessun altro team era mai riuscito a fare una cosa del genere nella storia della compagnia dei McMahon. Beh, che dire, una stable che continua a macinare record su record quella della Bloodline, con Roman Reigns che ha messo nel mirino il numero 800, per il suo regno Universale.