Bobby Lashley: "Sapevo che avrei vinto un titolo mondiale"



by   |  LETTURE 1240

Bobby Lashley: "Sapevo che avrei vinto un titolo mondiale"

Bobby Lashley sta vivendo una sorta di seconda giovinezza in WWE. ‘The All Mighty’ si era allontanato dalla federazione di Stamford nel lontano 2008, con l’obiettivo di fare altre esperienze in giro per il mondo.

La compagnia lo ha richiamato un pochino a sorpresa nel 2018, facendolo esordire la notte successiva a WrestleMania 34. Nel giro di poco tempo, Bobby si è affermato come una delle migliori superstar in circolazione. Durante la sua gloriosa carriera, il 46enne di Junction City si è aggiudicato due volte il WWE Championship, due volte l’ECW World Championship e quattro volte il TNA World Heavyweight Championship.

Ha inoltre detenuto due volte il titolo Intercontinentale, tre volte lo United States Championship, una volta il TNA X Division Championship e una volta il TNA King of the Mountain Championship. Nel corso di una recente intervista a ‘Lucha Libre Online’, Lashley ha rivelato che era molto fiducioso quando ha rimesso piede in WWE, sebbene l’età non fosse a suo favore.

Bobby Lashley ha sorpreso tutti

“Quando sono stato chiamato per tornare in WWE, avevo già più di 40 anni. Molta gente non avrebbe accettato di rimettersi in gioco a quell’età, ma io sapevo che era giusto provarci” – ha raccontato Bobby.

“Ero sicuro che avrei vinto un titolo mondiale. Grazie al duro lavoro, mi sono tolto diverse soddisfazioni e non è ancora finita” – ha aggiunto. Bobby è cresciuto ulteriormente durante la pandemia: “Io – insieme a Sheamus e Drew McIntyre – ci siamo fatti avanti in quel periodo e abbiamo dimostrato di essere performer su cui si poteva fare affidamento.

Abbiamo sviluppato i nostri personaggi e non ci siamo mai tirati indietro dinnanzi alle difficoltà. Ora stiamo aiutando le superstar più giovani nel loro percorso di crescita, vogliamo che diventino le stelle del futuro.

Il ritiro? Non è ancora giunto il momento di appendere gli stivali al chiodo. Credo che non avrò problemi a capire quando sarà il momento giusto per dire basta. Mi sento abbastanza bene da poter sperare di continuare a lottare fino a quando avrò 50 anni”.