Ric Flair crede che Randy Orton possa battere un grandissimo record



by   |  LETTURE 2068

Ric Flair crede che Randy Orton possa battere un grandissimo record

Randy Orton ha scritto pagine importanti di storia della WWE, affermandosi come una delle più grandi superstar dell’era moderna. Oltre ad essere un 14 volte campione del mondo, la Vipera si è aggiudicata due volte il Raw Tag Team Championship e una volta ciascuno il titolo Intercontinentale, lo United States Championship, il World Tag Team Championship e lo SmackDown Tag Team Championship, diventando il decimo wrestler nella storia ad aver completato il Grand Slam.

Il 15 agosto 2004, a SummerSlam, è divenuto il più giovane campione mondiale nella storia della WWE. Il ‘Legend Killer’ sta vivendo una sorta di seconda giovinezza, anche per merito della strana e bizzarra alleanza con Riddle.

Attualmente, il 42enne di Knoxville si sta riprendendo da un infortunio alla schiena e attende di capire se dovrà operarsi o meno. In tal caso, sarà obbligato a restare ai box per tutto il resto del 2022. Ospite nell’ultima edizione di ‘Insight’ con Chris Van Vliet, il mitico Ric Flair ha affermato che Orton ha buone chance di superare il record di 16 titoli mondiali.

Ric Flair tifa per Randy Orton

Ric Flair e John Cena sono entrambi riconosciuti come 16 volte campioni del mondo. È da ben cinque anni che il leader della ‘Cenation’ non detiene un titolo mondiale in WWE ed è improbabile che arricchisca ulteriormente la sua bacheca, vista anche la sua attività part-time.

“Dubito che faranno vincere un altro titolo mondiale ad un part-timer, anche se si tratta di una leggenda come John Cena. Penso che Randy Orton abbia maggiori chance di superare il record di 16 titoli mondiali. Speriamo che riesca a risolvere questo problema alla schiena e che non sia necessaria l’operazione.

Adoro Cena, è un’icona di questo business, ma penso che Randy abbia maggiori possibilità se è sano” – ha spiegato il ‘Nature Boy’, che disputerà l’ultimo match della sua carriera questa domenica.

Non poteva mancare un commento sul ritiro di Vince McMahon: “Nessuno di noi sarebbe diventato ciò che è oggi senza di lui. Lo rispetto moltissimo e non smetterò mai di ringraziarlo”.