Smackdown comincia a vedere i primi cambiamenti della WWE nel dopo Vince



by ROBERTO TRENTA

Smackdown comincia a vedere i primi cambiamenti della WWE nel dopo Vince

Dopo oltre 40 anni di onorato servizio, Vince McMahon ha chiuso definitivamente un'era, rassegnando le sue dimissioni da Chairman della WWE e rimanendo solamente come principale azionista della federazione, vita natural durante, nella giornata di venerdì.

Dopo tale annuncio, c'è stato però il pieno caos nel backstage, con Brock Lesnar che avrebbe inizialmente abbandonato l'arena nella quale stava per andare in onda Friday Night Smackdown, con la frase "Se Vince molla, allora mollo anche io", in segno di pieno rispetto verso il Chairman con la quale ha sempre preso accordi per tornare a lottare sui ring della WWE.

Alla fine, la WWE è riuscita a recuperare la sua bestia proprio in extremis, come visto durante la fine dello show blu, ma del Chairman ovviamente, ora non ci sarà più nessuna traccia. Dopo una vita passata interamente a seguire la sua creatura, Vince McMahon ha deciso di andare in pensione, dopo il micidiale scandalo che lo ha colpito nelle ultime settimane e che gli aveva fatto fare già un passo indietro, lasciando ampio spazio a Stephanie McMahon.
Adesso, una volta arrivata l'ufficialità, non ci resta che vedere quali saranno i cambiamenti epocali che arriveranno una volta levato di mezzo il Chairman storico, con alcuni dettagli che sono emersi già nella puntata di questa notte di Smackdown, totalmente gestita da Stephanie e dalla nuova guardia della federazione.

Il backstage WWE cambierà completamente col tempo?

A quanto pare, secondo quanto riportato da diverse fonti online, sembrerebbe che all'interno della crew della WWE ci sarebbe un po' di paura verso il futuro, visto che fino ad ora tutto quanto nel backstage era gestito proprio dal Chairman in persona, ogni singolo dettaglio.
Avendo lavorato veramente 24 ore al giorno per oltre 40 anni, Vince McMahon ha gestito interamente la sua azienda, come quando era ancora una piccola realtà solo del nord-America e non una federazione mondiale.
Al momento, nel backstage si sta comunque continuando a lavorare come quando Vince era ancora presente, per non creare problemi o buchi di personale che non sa gestire gli show, con il noto giornalista Sean Ross Sapp, del sito Fightful, che ha analizzato la situazione del primo Smackdown post-McMahon.
Nel suo intervento, Ross Sapp ha infatti affermato:

"C'erano molte persone con cui abbiamo parlato che credevano che la leadership non sia stata cambiata volutamente da quella che era la visione di Vince McMahon solo per 'rispetto', ma si pensa che già dai primi cambiamenti che ci sono stati, riusciranno a tirare fuori una grande differenza".

In pratica, la gestione dello show di Smackdown di venerdì scorso è stata così differenziata: Bruce Prichard alla gestione creativa, con Ed Koskey che è stato fondamentale alla guida insieme a Triple H che ha aiutato a "dirigere il traffico".

Al momento, comunque, Koskey e Prichard sono coloro che hanno preso le impellenze di Vince in tutto e per tutto, nella gestione pratica di uno show, ma la cosa ovviamente è destinata a cambiare in futuro.

Smackdown