Big E sull'opportunità di non poter più lottare: "Me ne farò una ragione"

Dopo il terribile infortunio occorso all'ex WWE Champion, l'atleta parla di futuro e di come prenderà quello che la vita gli riserverà

by Roberto Trenta
SHARE
Big E sull'opportunità di non poter più lottare: "Me ne farò una ragione"

Con un video postato dall'atleta del New Day sul suo profilo Twitter personale, Big E ha voluto mostrare solo qualche giorno fa tutti i miglioramenti che il suo collo è riuscito a fare solo con qualche mese di riposo e di fisioterapia, facendo vedere quanti movimenti riesce a fare già, nonostante le due fratture.
Dopo aver subito una bruttissima botta nell'ultima puntata di Friday Night Smackdown alla quale aveva preso parte nel mese di Marzo, Big E era stato costretto a stare immobilizzato con un collare ortopedico per mesi, ma nelle ultime settimane E ha voluto confermare ai suoi fan di aver gettato letteralmente lo strumento e che adesso riesce anche a muovere molto bene il collo, ovviamente seguendo sempre una terapia.

Inizialmente, c'era stata molta apprensione nei confronti dell'ex WWE Champion, con le prime diagnosi che parlavano di possibilità di non poter lottare più o addirittura di una possibile operazione chirurgica di fusione di due vertebre, perché una delle due fratture non si stava ancora saldando come avrebbe dovuto.

Big E parla della possibilità di non poter più lottare sul ring

Nella sua ultima intervista, il noto atleta del New Day, ha voluto parlare della possibilità che la sua carriera da atleta sia finita qui, con lo stesso wrestler che ha anche rivelato come tornerà intanto a lavorare con la WWE a Summerslam, come scout e road agent, al fianco di Triple H nei vari tryout match che farà la WWE nello stesso weekend.

Ai microfoni di TMZ Sports, Big E ha affermato:

"Sì, credo che onestamente, la mia filosofia da essere umano sia di imparare ad essere contento di quello che la vita mi dà. Sono così grato di non essere su una sedia a rotelle, ma se ci fossi finito, avrei aggiustato la mia vita in base a quello.

E' così che programmo tutto perché se spendo ore o giorni o settimane a lutto della mia vita e la vita non è come la voglio io, questa cosa non aiuta nessuno, soprattutto me... preoccupandomene, stessandomi, sto solo male.

Non è una cosa utile. Credo che starò in pace qualsiasi cosa accadrà. Sia che possa tornare a lottare, avrò pace di questa cosa. Sia se non potrò più lottare, così sarà. I miei arti funzionano.

Riesco a fare questo (muovendo le dita ndr). Sarebbe potuto essere molto diverso per me e c'è un sacco di vita di cui prendersi cura".

Big E
SHARE