William Regal: "Due grandi Star WWE chiesero il mio aiuto all'inizio della pandemia"

Dopo aver visto anche il suo licenziamento da GM di NXT, Regal riporta alla mente una storia di qualche anno fa che coinvolge due big name della WWE

by Roberto Trenta
SHARE
William Regal: "Due grandi Star WWE chiesero il mio aiuto all'inizio della pandemia"

Uno dei nomi più importanti di cui la WWE ha voluto fare a meno negli ultimi due anni, è stato quello dello storico atleta inglese ormai ritirato da qualche anno: William Regal. Dopo una carriera maestosa con la famiglia McMahon, con diversi titoli secondari vinti, ma mai un titolo massimo mondiale, Regal era riuscito anche a ritagliarsi un importante posto nell'azienda, nel post-azione, con il suo ruolo che era diventato già da qualche anno quello del General Manager di NXT.

Dopo aver passato molti mesi alla guida dello show a colori della WWE, la dirigenza assoluta della compagnia ha deciso di darci un taglio netto con il passato, decidendo di andare a licenziare la maggior parte dei bracci destri di Triple H, compresi i vari Regal, Road Dogg e Dave Kapoor, anch'essi alla guida del terzo brand nella parte creativa da anni mentre il COO era a casa, in convalescenza per i problemi al cuore.
Dopo essere passato in AEW, William Regal ha continuato il suo lavoro da manager, affiancandosi a due importantissimi nomi come Daniel Bryan e Jon Moxley, anch'essi ex WWE, con il ruolo di Regal che è quello del leader della stable di rissosi della AEW.

William Regal e l'aiuto fondamentale a Edge e Daniel Bryan

All'inizio della pandemia mondiale, scoppiata ufficialmente nel 2020, l'attuale manager AEW è stato fondamentale per la carriera di due atleti che allora lavoravano per la WWE: Edge e Daniel Bryan.

Il primo, era alle prese con il match contro il suo acerrimo rivale dell'epoca, Randy Orton, in quello che la WWE promuoveva come "The Greatest Wrestling Match of All Time", mentre il secondo invece non riusciva a capire come poter attirare il pubblico da casa, se davanti a sè non aveva nemmeno una persona all'interno dell'arena.


Entrambi hanno quindi chiesto consiglio ad un atleta decisamente più esperto e navigato, ovvero proprio William Regal, il quale nell'ultima puntata del suo Gentleman Villain ha rivelato dopo circa due anni:

"E ricordo che all'inizio del COVID, lui (Bryan Danielson ndr) mi chiamò per dirmi 'Guarda, ho bisogno di un aiuto per fare qualcosa, perché non ho mai lottato di fronte ad una platea vuota, senza pubblico'

Adesso non mi dilungherò con i racconti, ma la nostra conversazione fu molto profonda e lunga.
Ricordo anche che Edge mi chiamò in quel periodo, quando era alle prese con il suo match contro Randy Orton, che la WWE stava costruendo come il più grande match di tutti i tempi e voleva delle idee. Così gli diedi differenti punti di vista dai quali potè attingere
".

Nxt
SHARE