The Undertaker criticato per non aver citato Mick Foley: ecco la sua risposta



by   |  LETTURE 1659

The Undertaker criticato per non aver citato Mick Foley: ecco la sua risposta

The Undertaker rientra nella lista dei performer più iconici di tutti i tempi. La sua gimmick gli ha permesso di trascendere il wrestling e di diventare un modello di riferimento a livello globale. Il Becchino ha trascorso circa 30 anni in WWE, dando vita a faide memorabili con alcuni dei più grandi campioni dell’era moderna.

Il Deadman si è ritirato ufficialmente alle Survivor Series 2020, non prima di aver ricevuto un bellissimo omaggio da parte di amici e colleghi. Poco prima di WrestleMania 38, il ‘Phenom’ è stato inserito con pieno merito nella WWE Hall of Fame da Vince McMahon in persona.

Durante il suo discorso, Taker ha menzionato le superstar più importanti per la sua carriera (Shawn Michaels e Triple H su tutti). Molti fan e addetti ai lavori sono rimasti sorpresi dalla scelta di Undertaker di non citare un mostro sacro come Mick Foley.

In una lunga intervista concessa a ‘Bleacher Report’, Taker ha voluto rispondere alle critiche.

Il Becchino fa chiarezza

“Ho fatto un discorso sincero, in cui ho detto tutto ciò che desideravo dire.

Mi dispiace non aver citato tutti i performer che sono stati importanti per la mia carriera, ma non era possibile per ragioni di tempo. Ho deciso di soffermarmi soprattutto su Shawn Michaels e Triple H” – ha spiegato il Becchino.

“Ho parlato tantissime volte di Mick Foley in questi anni, andatevi a rileggere le mie interviste. Lo adoro, dico sul serio. Quello che abbiamo fatto sul ring non verrà mai dimenticato dagli appassionati. Mi viene in mente anche Edge, che non ho citato durante il mio discorso.

Se qualcuno si è offeso, mi dispiace” – ha aggiunto Taker. Il Deadman ha parlato anche di Stephanie McMahon, subentrata a suo padre Vince al comando della WWE. “Stephanie è una donna eccezionale e lo dimostrerà nei prossimi mesi.

Questo nuovo ruolo le calza a pennello. Mi piace perché è una persona equilibrata, in grado di vedere il quadro complessivo. La sua mano ferma è esattamente ciò che serve alla WWE in questo momento”.