WWE: Bocciata idea di Alexa Bliss per una sua gimmick



by   |  LETTURE 765

WWE: Bocciata idea di Alexa Bliss per una sua gimmick

Durante una recente intervista con i giornalista Ryan Satin nel suo podcast Out Of Character, Alexa Bliss ha parlato di tutti quei filmati che abbiamo visto prima del suo ritorno riguardo alla terapia che stava facendo con Lilly, rivelando anche quali fossero i piani originali.

"È stata un’idea che ho proposto per molto tempo. Originariamente era un tipo diverso di terapia perché volevo essere portata via da Extreme Rules e poi tornare con una versione diversa del personaggio Dark Alexa. 

Ovviamente, le cose cambiano e tutto quanto. Ho dovuto fare un intervento, quindi eravamo tipo: ‘Oh, perfetto, c'è un sacco di tempo per andare via e darti tempo per Extreme Rules di sistemarti e tornare con queste sessioni di terapia.’ Erano così divertenti. Tutti sanno che amo recitare e esibirmi sotto quel punto di vista. È qualcosa in cui mi sento sempre creativamente soddisfatta. Per me, era il mio sbocco creativo, mi stavo divertendo più che potevo. È stato così divertente.

Abbiamo una buona quantità di controllo creativo e Vince [McMahon] è stato super magnifico. Da quello che ho sentito, si è seduto per qualche ora, ha scritto tutto, lo ha immaginato e lo ha portato in vita.”

Lilly e Alexa ancora più dark

Quando le è stato chiesto se volesse tornare come una versione più oscura di se stessa, l’ex campionessa di Raw ha risposto: "Sì. Volevo che diventasse ancora più oscura e profonda. Ho fatto fare a Jason [Baker] uno schizzo e un prototipo di una versione diversa di Lilly, cosa che sarebbe stata super cool. Ovviamente, con il team creativo, le cose cambiano sempre. Sono ancora in attesa che questa nuova versione di Lilly possa uscire un giorno. Vedremo.”

Per chi non lo sapesse Jason Baker è colui che ha creato tantissime maschere che si possono vedere in WWE e colui che ha aiutato Alexa nella creazione di Lilly, come spiegato dalla wrestler durante una recente intervista.