Theory diventerà campione del mondo? Il parere di Booker T



by   |  LETTURE 583

Theory diventerà campione del mondo? Il parere di Booker T

Theory ha lasciato tutti quanti a bocca aperta a Money in the Bank. Dopo aver ceduto il titolo degli Stati Uniti nelle mani di Bobby Lashley, il pupillo di Vince McMahon si è riscattato nel main event aggiudicandosi il Money in the Bank Ladder match.

Oltre ad aver dimostrato di essere uno dei migliori talenti in circolazione, Theory ha fatto capire di voler diventare il simbolo della WWE entro pochi mesi. Austin avrà infatti la chance di diventare Undisputed WWE Universal Champion ad appena 24 anni se utilizzerà la valigetta nel modo giusto.

L’attuale superstar di Raw sta già pensando a SummerSlam, il pay-per-view più importante dell’estate, dove potrebbe attaccare a sorpresa Roman Reigns o Brock Lesnar (a seconda di chi prevarrà nel Last Man Standing Match).

Nell’ultima edizione del podcast ‘Hall of Fame’, Booker T ha analizzato le chance di Theory di diventare campione del mondo.

L'analisi di Booker T

“La cosa più importante non è vincere o perdere, ma è il modo in cui ciò avviene.

Theory potrebbe battere Roman Reigns o chiunque altro se gli capita l'occasione giusta. Austin non vuole diventare uno di quei ragazzi che non sono riusciti a sfruttare la valigetta. Lui è troppo intelligente per gettare alle ortiche questa posizione di vantaggio” – ha affermato Booker T.

Il due volte WWE Hall of Famer ha parlato anche di Jeff Hardy, arrestato il 13 giugno scorso in Florida per guida in stato di ebbrezza. “Il video del suo arresto mi ha colto alla sprovvista. Ero convinto che fosse stato fermato a mezzanotte o più tardi, invece erano le dieci del mattino o giù di lì.

Gli agenti si sono avvicinati a lui e hanno tirato fuori le armi di servizio. Per come si era messa la situazione, è andata bene a Jeff. Se fosse scoppiata una colluttazione con lui in quello stato, non so cosa sarebbe potuto accadere.

Allo stesso tempo, credo che la All Elite Wrestling abbia qualche responsabilità. Hanno utilizzato Hardy con eccessiva frequenza negli ultimi mesi”.