Theory lancia ancora pesanti frecciatine a John Cena dopo Money In The Bank



by   |  LETTURE 834

Theory lancia ancora pesanti frecciatine a John Cena dopo Money In The Bank

Come sappiamo bene Theory ormai sta dicendo da tempo in varie interviste che uno dei suoi più grandi idoli è John Cena e da quando ha vinto il titolo degli Stati Uniti non ha fatto altro che stuzzicarlo e provocarlo sui social per avere una sua reazione.

Questa cosa ovviamente non si è fermata solamente a qualche scambio su internet, ma è andata avanti anche quando nell’ultima puntata di Monday Night Raw, John Cena si è fatto vedere per festeggiare i suoi 20 anni di carriera e il ragazzo è andato faccia a faccia con lui nel backstage.

Ieri sera però a Money In The Bank, e attenzione che arrivano un paio di SPOILER se non avete ancora visto lo show, Theory ha affrontato Bobby Lashley per cercare di tenersi stretta la cintura da campione degli Stati Uniti, ma ha fallito e poco dopo è stato inserito da Adam Pearce nel Money In The Bank Ladder Match maschile riuscendo a vincere la valigetta.

Sempre un pensiero fisso su John Cena

Dopo aver vinto il Money In The Bank, Theory ha fatto un promo celebrando la sua grande vittoria a telecamere spente. Ha nominato ovviamente il leader della Chain Gang, dicendo che il suo tempo è ora ed è il migliore sul ring. Grazie al Managing Editor di Wrestling Inc. Nick Hausman, che era presente all’evento per lavorare e godersi lo show, possiamo vedere tramite un video questo promo provocatorio che ha ricevuto parecchi fischi da parte del pubblico presente.

Theory ha detto che lo vogliano o no, i presenti all’arena non possono negare il suo talento e il futuro, ovvero lui, per poi aggiungere che lui è il migliore e che nessuno può toccarlo, neanche John Cena. Ovviamente c’è da chiedersi se e quando la WWE si deciderà di portare avanti questa rivalità annunciando un match tra i due perché gli indizi sono sempre più evidenti, ma come sempre dobbiamo aspettare per vedere se la cosa verrà fatta per Summerslam o portata avanti fino a Wrestlemania 39.