Natalya: "Ho avuto dei disturbi alimentari dopo la morte di Owen Hart"



by   |  LETTURE 620

Natalya: "Ho avuto dei disturbi alimentari dopo la morte di Owen Hart"

Durante il podcast "After The Bell With Corey Graves" di questa settimana, Natalya ha parlato di alcuni problemi alimentari avuti dopo la morte di Owen Hart, durante l'inizio della sua carriera da lottatrice.

Natalya: "Sono la migliore di tutti i tempi"

Sull'avere un disturbo alimentare dopo la morte di Owen Hart: "Beh, per me, come, sai, il mio disturbo alimentare è iniziato dopo la morte di mio zio. È stato un momento molto tragico per la nostra famiglia dopo la morte di mio zio Owen, dovrei chiarirlo, ma dopo la morte di Owen, tutta la nostra famiglia ha appena attraversato questo momento davvero traumatico. Per me, si trattava di ottenere il controllo di me stessa. Stavo cercando in qualche modo di gestire la mia vita. Quell'estate, avevo perso 40 libbre in due mesi ed era davvero estremo. Ho attraversato questa lotta per circa tre anni. Non ho visto nessun problema. Non riuscivo a vederlo. Il mio punto di svolta è stato il wrestling. È stato quando ho deciso che volevo iniziare a lottare che ho capito che non potevo essere così magra. Indossavo vestiti per bambini".

Sulla sua carriera da wrestler: "Io ritengo di essere la migliore di tutti i tempi. Faccio tutto ciò che fanno le migliori. Lavoro lunedì, martedì, venerdì e nei weekend. Posso fare tutto e al massimo. Questo è il motivo perché sono la wrestler con più match lottati in WWE e quella con più vittorie. Perché sono quella che ha più match in ppv e più match a Wrestlemania. Credo di meritarmi un posto nei Guinness dei record”.

Su Ronda Rousey ha infine concluso: "Da quando è tornata penso sia davvero arrogante. Penso che dovrebbe seguire ciò che ho fatto io in questo settore. Ogni singola cosa che ho fatto. Mi dispiace che il mio amore e la mia passione siano più grandi di quanto saranno mai i suoi. E' brava, il che ti rende arrogante, ma non serve che lei si comporti in questa maniera".