Ex campione WWE vuole tornare sul ring della compagnia

Dopo aver vinto un titolo mondiale tag team ed aver girato in lungo e in largo per rappresentare la WWE nel mondo, il wrestler torna a parlare di wrestling lottato

by Roberto Trenta
SHARE
Ex campione WWE vuole tornare sul ring della compagnia

Nel corso degli anni e delle decadi, numerosi wrestler della WWE hanno ricoperto i ruoli più disparati, da chi è passato al tavolo di commento di Raw e Smackdown a chi è invece diventato un official della federazione, come Sonya Deville negli ultimi mesi, la quale è andata ad affiancare Adam Pearce.

Diversi altri wrestler, nel corso della loro carriera hanno anche ricoperto l'importante ruolo del General Manager della federazione di Stamford, con personaggi tipo Kurt Angle o Daniel Bryan che sono stati al comando di un intero roster, per mesi.

Di solito, tali incarichi vengono dati a quei wrestler ormai in dirittura di arrivo con la propria carriera o a chi invece non può lottare per qualche problema medico o qualche impedenza di altro tipo e quindi a chi non può prendere parte alle contese della WWE ogni settimana.

In questo caso, invece, vi vogliamo parlare di un wrestler ex campione di coppia della WWE, che non lotta ormai da diverso tempo sui ring della WWE, perché nel mentre, sta lavorando per i McMahon come ambasciatore, in lungo e i largo per il globo, come fatto da Big Show nell'ultima fase della sua carriera a Stamford.

Titus O'Neil vorrebbe tornare sul ring WWE

Nella sua ultima intervista rilasciata ai microfoni di Wrestling Inc, il noto wrestler della federazione di Stamford, Titus O'Neil, divenuto famosissimo per il suo volo sotto al ring in terra araba, nella più grande Royal Rumble della storia, ha voluto parlare di un possibile ritorno all'attivo sul ring, dicendo:

"Stiamo parlando di alcune cose.

Non voglio ancora dire quanto presto potrei tornare, ma lo farò quando i tempi saranno giusti. Ma il mio nuovo lavoro mi piace veramente veramente molto, fare da Ambasciatore Globale della WWE, è la cosa migliore che potessi fare.

Questo è il ruolo più importante che potesse darmi la compagnia, tralasciando il fatto che io possa tornare sul ring o no e vincere due o tre titoli di qualsiasi tipo, sono già nei libri di storia, come Hall of Famer e come ricevente del Warrior Award e continuerò a celebrarne il significato giorno dopo giorno".

SHARE