Infortunio per Natalya: "Ronda Rousey mette a dura prova il mio corpo"



by   |  LETTURE 843

Infortunio per Natalya: "Ronda Rousey mette a dura prova il mio corpo"

Natalya ha fatto visita al Dr. Beau Hightower per fare quella che viene definita Naprapathy Therapy, ovvero una terapia che consiste nella combinazioni di tecniche manuali, ad esempio la manipolazione e la mobilitazione spinale, la mobilitazione neurale e le tecniche naprapatiche dei tessuti molli.

Mentre si stava facendo sistemare il corpo da questo medico, ha un po’ parlato ovviamente della situazione che sta vivendo nel suo lavoro, raccontando della sua faida con la campionessa di SmackDown Ronda Rousey, paragonandola ad un animale mentre descriveva cosa si prova ad imprigionarla nella Sharpshooter.

"È davvero intenso. Ronda non è uno scherzo. In ogni senso della parola, lei è reale esattamente come diventa e fa male, ecco perché sono con te in questo momento. Ci sto davvero mettendo tutto il corpo in questa cosa. Fa male, in realtà, applicare la Sharpshooter su di lei perché lei è come un wombat selvaggio. Sono animali feroci, selvaggi e lunatici", ha detto ridendo.

Natalya purtroppo non sta bene

Sempre nello stesso video Natalya ha fatto sapere di essere attualmente infortunata: "Questo è il mio adduttore Magnus. Cosa sta succedendo? L'ho teso. Andava alla grande finché non ho lavorato di nuovo con Ronda stasera e l'ho bloccato di nuovo, non so cosa stia succedendo. 

Andava tutto bene, gli ultimi due o tre giorni, mi sono sentita davvero bene e l'ho di nuovo sforzato stasera. Sono così dannatamente stanca di questo adduttore Magnus. Ho praticamente avuto quattro persone che hanno lavorato al mio cavallo [parte bassa del corpo ndr] per tutta la settimana. Ho usato IcyHot, balsamo di THC, tutto quello che puoi immaginare.”

Ovviamente ci auguriamo che Natalya possa stare meglio il prima possibile anche perché l’aspetta un match davvero tosto con Ronda Rousey che dopo la Sharpshooter che ha subito l’ultima volta siamo sicuri che stia scalpitando per poter mettere le mani addosso alla canadese.