WWE, l'ex dirigente sentenzia: "Vince McMahon venderà presto la compagnia"



by   |  LETTURE 1172

WWE, l'ex dirigente sentenzia: "Vince McMahon venderà presto la compagnia"

Negli ultimi giorni è emerso un clamoroso quanto grande scandalo all'interno della WWE. Secondo quanto riportato dal Wall Street Journal il Chairman della compagnia Vince McMahon avrebbe avuto un rapporto consenziente con una donna che lavorava per lui ed avrebbe pagato ben tre milioni di dollari questa donna per firmare un accordo di riservatezza e non fare trapelare nulla.

Una situazione che alla fine è invece uscita e che sta portando grande imbarazzo in WWE. Vince ha subito provato a risolvere la questione, auto-sospendendosi e lasciando spazio così a sua figlia Stephanie. L'ex WWE Jim Cornette ha parlato della situazione riguardante Vince McMahon ed ha concordato sulla possibilità che la decisione di auto-sospendersi possa portare la compagnia a grossi problemi futuri.

Jim Cornette e la situazione in casa WWE

Vince McMahon gestisce da anni la WWE, affronta le problematiche interne e cura il team creativo. Ecco le sue parole, precisate nel suo Jim Cornette Experience Show: "Penso che la WWE senza Vince McMahon al comando, in un modo o nell'altro, possa diventare un grandissimo casino.

Sapete tutti cosa penso della sua creatività ma credo che senza di lui presto la WWE possa essere venduta e magari i nuovi acquirenti la trasformeranno in un'azienda totalmente diversa e che assomigli al wrestling ancora di meno rispetto ad adesso"

Poi Cornette ha continuato spiegando le sue ragioni: "Tutte le persone che non sono mai state nel wrestling saranno solleticate da una situazione del genere e cercheranno in tutti i modi di lavorare lì. Questa guerra di wrestling è molto complicata e credo che gli affari voleranno presto a nuovi e sorprendenti ribaltoni"

Cornette ha escluso che il presidente dell'AEW Tony Khan possa approfittare ed entrare a capofitto nella WWE ma crede piuttosto che potrebbero esserci presto nuovi acquirenti. Ai microfoni di Sportkeeda l'ex manager WWE Dutch Mantell ha spiegato il motivo della presenza di Vince McMahon a SmackDown: "Vince voleva chiarire a tutti che non si farà da parte facilmente, la sospensione era un gesto quasi obbligatorio ma Vince non vuole togliersi da mezzo e lo ha dimostrato con quell'intervento"