Jim Cornette: "L'ennesimo ritorno di Brock Lesnar? La WWE non aveva altra scelta"

Brock Lesnar è tornato a sorpresa nell’ultimo episodio di SmackDown

by Simone Brugnoli
SHARE
Jim Cornette: "L'ennesimo ritorno di Brock Lesnar? La WWE non aveva altra scelta"

Brock Lesnar è tornato a sorpresa nell’ultimo episodio di SmackDown, aggredendo Roman Reigns e mandando il pubblico in visibilio. Dopo avergli proposto una stretta di mano, la Bestia ha rifilato al ‘Tribal Chief’ la sua devastante F-5, per poi abbattere anche gli Usos.

Successivamente, la WWE ha annunciato che i due si affronteranno nuovamente a SummerSlam – il pay-per-view più importante dell’estate – in un Last Man Standing match. La loro rivalità sembrava finita a WrestleMania 38, dopo che Reigns aveva unificato i due titoli mondiali sconfiggendo Lesnar in maniera pulita.

Nell’ultima edizione del suo ormai celebre podcast, l’ex manager della WWE Jim Cornette ha illustrato perché la compagnia ha deciso di far tornare Brock per l’ennesima volta.

Jim Cornette ha le idee chiare

“Si sono verificati alcuni imprevisti nelle ultime settimane.

Abbiamo saputo che l’infortunio di Randy Orton alla schiena è più grave del previsto e che resterebbe fuori per tutto il resto del 2022 in caso di operazione. In precedenza c’era stato l’infortunio di Cody Rhodes, che non gli aveva comunque impedito di salire sul ring a Hell in a Cell.

Randy e Cody erano due delle principali attrazioni e la WWE aveva grandi piani per loro” – ha spiegato Cornette. “A fronte di questi eventi, la compagnia ha dovuto prendere delle decisioni rapide in vista di SummerSlam.

Hanno già spostato Money in the Bank da uno stadio ad un’arena, non vogliono fare la stessa cosa per SummerSlam. Ecco come si spiega l’ennesimo ritorno di Brock Lesnar” – ha chiosato Jim. Gli ha fatto eco Bill Apter: “Con Randy Orton fuori dai giochi per diversi mesi, la WWE aveva la necessità di portare un’enorme attrazione per gli show estivi.

In questo momento, Lesnar è l’unico avversario credibile per Roman Reigns e la Bloodline. Qualcuno storcerà sicuramente il naso, ma il WWE Universe non ne ha mai abbastanza di lui. La Bestia fa vendere i biglietti, aiuta gli ascolti e permetterà all’azienda di fare il botto a SummerSlam 2022. Penso che la compagnia non avesse altre opzioni”.

Jim Cornette Brock Lesnar Smackdown
SHARE