Alberto Del Rio implora le federazioni di wrestling di dargli una chance

Alberto Del Rio è stato uno dei wrestler più controversi degli ultimi anni

by Simone Brugnoli
SHARE
Alberto Del Rio implora le federazioni di wrestling di dargli una chance

Alberto Del Rio è stato uno dei wrestler più controversi degli ultimi anni. A causa di una serie di vicissitudini fuori dal ring, la superstar messicana non è mai riuscita ad esprimere a pieno il suo talento.

Durante la sua carriera in WWE, Alberto ha conquistato due volte il WWE Championship, il titolo dei pesi massimi e lo United States Championship. Nel 2011, è inoltre diventato il primo e unico atleta nella storia della compagnia ad aggiudicarsi sia la Royal Rumble che il Money in the Bank nello stesso anno solare.

Il 18 agosto 2016, è stato sospeso dalla WWE per trenta giorni in seguito alla sua prima violazione del ‘Wellness Program’. Il 9 settembre successivo, ha rescisso consensualmente il suo contratto con l’azienda di Vince McMahon.

Negli ultimi anni, Del Rio ha dovuto affrontare una serie di problemi legali e la perdita di Angela Velkei, la madre dei suoi figli. Intervistato da Sportskeeda, l’ex WWE Champion ha espresso il desiderio di tornare ad essere una superstar.

Alberto Del Rio non si arrende

“La vita mi ha portato molte sfide e con il tempo sono riuscito a superarle. Ho sconfitto la depressione, ho smontato le gravissime accuse contro di me e ho dimostrato che certa gente aveva mentito sul mio conto” – ha spiegato Del Rio.

“Adesso sono innamorato di una bellissima donna e mi sento felice. Le cose stanno andando a gonfie vele. Manca soltanto un’ultima cosa per completare il puzzle e per mettere la ciliegina sulla torta. Vorrei che una grande azienda mi desse una chance, perché ho imparato dai miei errori e sono pronto a ricominciare.

Merito di tornare a lottare. Spero che il mio sogno si avveri” – ha chiosato Alberto. Di recente, Booker T ha parlato di Del Rio nel suo podcast: “Si è esibito ad un livello molto alto per un certo lasso di tempo, fino a diventare campione del mondo.

Ha vinto anche il titolo degli Stati Uniti e la Royal Rumble, non sono risultati di poco conto. Aveva tutte le carte in regola per diventare un Hall of Famer, ma ha combinato troppi casini nella sua vita privata”.

SHARE