Dopo lo scandalo in WWE con Vince McMahon, Netflix cancella anche la sua serie?



by   |  LETTURE 1639

Dopo lo scandalo in WWE con Vince McMahon, Netflix cancella anche la sua serie?

Nelle ultime ore non si fa altro che parlare del Chairman of the Board della WWE, Vincent Kennedy McMahon Jr, esponente importantissimo degli ultimi 40-50 anni di pro-wrestling mondiale, il quale è riuscito quasi da solo a costruire un vero e proprio impero, chiamato WWE.

Dopo anni passati alla guida della compagnia numero uno del mondo del pro-wrestling, Vince McMahon è finito nell'ennesima bufera mediatica, che stavolta riguarda la sua vita privata, familiare e amorosa, ovvero i problemi che avrebbe con la moglie Linda McMahon, con Vince che avrebbe avuto anche una relazione extraconiugale con una dipendente della WWE, qualche tempo fa, con lo stesso Chairman che avrebbe poi pagato per avere il silenzio totale dell'altra parte.
Negli ultimi giorni, il Board of Directors della WWE, avrebbe tirato fuori tutta l'investigazione in merito al comportamento di Vince, che ha ovviamente tirato le luci della ribalta sulla compagnia di Stamford, con il Chairman che ovviamente non rischia per nulla il posto al comando della sua azienda, ma che potrebbe comunque avere un contraccolpo economico e di facciata molto grosso dopo quando emerso.

Anche Netflix potrebbe cancellare la serie dedicata a Vince McMahon

Nell'ultima edizione della Newsletter del Wrestling Observer, il noto Dave Meltzer ha voluto parlare anche del documentario alla quale stava lavorando il famoso servizio on demand tv, Netflix, con le ultime notizie emerse su Vince McMahon che potrebbero portare la compagnia a fare marcia indietro sul progetto.

Nel suo intervento, Meltzer ha infatti affermato:

"Un'altra cosa, è lo show televisivo, sapete, lo show di Netflix su cui stanno lavorando. Questo cambia notevolmente un sacco di dinamiche, anche di quello show, perché l'intero show si protrae interamente su un Vince McMahon babyface e Phil Mushnick e altri che agiscono come giganti heel e tirano fuori tutta la roba degli anni '90 ed è una cosa molto strana per me, il processo ed il dipartimento di giustizia e tutto il resto.

Con questa cosa che oscilla sulla testa di Vince, non so se Netflix voglia ancora andare avanti con lo show e mandarlo in onda. E' come se Vince, anche qualora non dovesse andare via per i problemi e lo scandalo e tutto quello che è contro di lui, con questo diventasse ancora più innocuo e le cose fossero minimizzate"