Sasha Banks avrebbe coinvolto gli avvocati per chiedere il licenziamento dalla WWE



by   |  LETTURE 1326

Sasha Banks avrebbe coinvolto gli avvocati per chiedere il licenziamento dalla WWE

Questa mattina vi abbiamo riportato che secondo il giornalista Raj Giri, che ha voluto comunicare questa notizia su Twitter, la WWE avrebbe licenziato Sasha Banks: “Ho sentito che Sasha Banks è stata licenziata. Non so se sia stata una sua richiesta o una decisione della WWE.”

Con il collega Sean Ross Sapp di Fightful che ha risposto così al tweet di Raj Giri: “Ho parlato con Raj questo pomeriggio e ho chiesto alla WWE questa cosa. Fino a questa sera, hanno detto che non hanno sentito questa cosa, e i talent relations non sembrano sapere qualcosa. Non sto dicendo che non sia successo o che non stia accadendo, ma questo è quello che ho sentito finora quando ho chiesto. Raj ha buone fonti.”

Adesso però un altro giornalista, Andew Zarian del Met Men podcast, ha riportato che, anche se fino a questo momento non ci sono notizie ufficiali, The Boss avrebbe chiesto ai propri avvocati di lavorare per essere licenziata dalla compagnia il prima possibile: "Non posso confermare che sia stata licenziata, ma ho sentito la settimana scorsa che i suoi avvocati stavano lavorando per permettere tutto ciò.”

Tutto in mano agli avvocati da molto tempo ormai

Solo il primo giugno vi avevamo fatto sapere che i nostri colleghi di Ringside News avevano detto che le due atlete avrebbero "affidato i loro contratti e la situazione legale venutasi a creare nelle mani dei propri avvocati”.

Quindi sicuramente qualcosa di vero c’è in tutto questo, se più fonti hanno praticamente saputo la stessa cosa, ma ovviamente dobbiamo aspettare un comunicato ufficiale dalla compagnia per confermare o meno questo rumor che si fa sempre più insistente.

Di recente sul nostro sito è uscito anche un editoriale per la rubrica Queen Of Moonsault dove viene analizzato il caso delle Boss N’ Glow e anche quello di MJF, mettendo a confronti gli elementi che hanno caratterizzato questi due atti di ribellione nel professional wrestling sia in WWE che in AEW.