La WWE non avrebbe intenzione di rilasciare Naomi



by   |  LETTURE 1368

La WWE non avrebbe intenzione di rilasciare Naomi

Le ultime notizie su Vince McMahon hanno scosso il mondo del wrestling. Il boss della WWE sta infatti subendo un’indagine interna per aver pagato 3 milioni di dollari ad una ex dipendente con la quale avrebbe avuto una relazione extraconiugale.

Questa vicenda ha fatto passare tutto il resto in secondo piano. Secondo quanto riportato dal giornalista Raj Giri, la WWE avrebbe rilasciato Sasha Banks nelle scorse ore: “Ho sentito che Sasha Banks è stata rilasciata.

Non so se sia stata una sua richiesta o una decisione della WWE”. Anche Sean Ross Sapp è intervenuto sulla questione: “Non siamo ancora riusciti a confermare la notizia di Sasha. Lei è sulla pagina del roster, i rappresentanti della WWE non hanno confermato e non è stata diffusa alcuna nota ufficiale.

Se è successo, è successo in silenzio”. A questo punto, è lecito chiedersi cosa succederà alla sua partner Naomi.

Cosa succederà a Naomi?

Verrà rilasciata anche Naomi? La risposta sembra essere negativa.

Per coloro che se lo stessero chiedendo, non c’entra nulla il suo legame con Jimmy Uso e gli altri membri della Bloodline. Il giornalista di 'PWTorch' Wade Keller ha offerto una chiave di lettura interessante: “Il motivo per cui Naomi non sarà rilasciata è che il suo contratto con la WWE sta per scadere.

Non sappiamo esattamente quando scadrà, ma non manca molto. Questo potrebbe essere stato un fattore che ha contribuito alla frustrazione di Naomi e Sasha, che non erano entusiaste del modo in cui la WWE le stava trattando”.

Nel corso di un’intervista a 'CBS Sports’, Ruby Soho ha parlato delle sue ex colleghe: “Credo fermamente che le esperienze di ognuno siano diverse, non si può fare di tutta l’erba un fascio.

Da molto tempo considero Sasha e Naomi mie amiche. Se questo è ciò che sentivano di dover fare in quel momento, allora hanno fatto bene. Non sappiamo cosa stiano vivendo e cosa le abbia portate fino a quel punto.

Ognuno gestisce le situazioni in maniera diversa. Finché non ti trovi nei loro panni, non puoi dire cosa è giusto e cosa è sbagliato”.