Mickie James spiega com'è cambiato il wrestling negli ultimi anni

Mickie James è attualmente sotto contratto con la National Wrestling Alliance e con IMPACT Wrestling

by Simone Brugnoli
SHARE
Mickie James spiega com'è cambiato il wrestling negli ultimi anni

Mickie James è attualmente sotto contratto con la National Wrestling Alliance e con IMPACT Wrestling, ma è nota soprattutto per i suoi trascorsi in WWE. Durante la sua carriera, ha detenuto cinque volte il WWE Women’s Championship, una volta il WWE Divas Championship e quattro volte il TNA/Impact Knockout’s Championship.

La 42enne di Richmond è tornata in WWE in occasione della Royal Rumble 2022, anche per ricucire un vecchio strappo che si era creato fra le parti (il riferimento è alla celebre vicenda del sacchetto della spazzatura).

Oltre ad aver collezionato diversi riconoscimenti sul ring, James è stata importante per far crescere la divisione femminile in tutte le compagnie in cui ha militato. Ospite nell’ultima edizione del podcast ‘Battleground’, Mickie ha rimarcato i progressi effettuati da questo business su alcuni aspetti cruciali.

L'analisi di Mickie James

“Quando ho mosso i miei primi passi nel mondo del wrestling, c’erano soltanto allenatori uomini” – ha esordito Mickie. “Non c’erano figure femminili al vertice delle compagnie di wrestling.

Le donne non avevano alcuna voce in capitolo sul piano decisionale. Inoltre, le ragazze non avevano una carriera lunga e difficilmente potevano dire la loro nel backstage. Era chiaro che non si potesse andare avanti in quel modo.

Grazie al coraggio di alcune persone, la situazione è radicalmente mutata negli ultimi anni” – ha aggiunto. La James è felice di essere tornata brevemente in WWE: “Penso che il mio ritorno alla Royal Rumble sia stato l’epilogo ideale della mia avventura in WWE.

Non volevo che l’ultimo ricordo della gente fosse legato al triste episodio del sacchetto della spazzatura. Sono molto orgogliosa di ciò che ho realizzato in WWE e dei rapporti che ho stretto in questi anni. Non mi pento affatto di aver lavorato a Stamford e sono contenta di aver salutato il pubblico alla Royal Rumble 2022.

Quando la WWE mi ha comunicato che sarei stata rilasciata, non mi sono fatta prendere dal panico. Sapevo che avrei trovato un altro posto nel wrestling, non avevo dubbi al riguardo. Ero convinta che ci fosse vita anche al di fuori della WWE e avevo ragione”.

SHARE