WWE Hall of Famer: "Con Asuka non hanno costruito niente per Hell in a Cell"

Nella sua ultima intervista, l'ex campione TNA ha voluto scagliarsi contro il booking team WWE per la costruzione povera della sezione femminile di Raw

by Roberto Trenta
SHARE
WWE Hall of Famer: "Con Asuka non hanno costruito niente per Hell in a Cell"

Nelle sue ultime uscite pubbliche, Bully Ray aveva già avuto qualcosa da ridire su tutta la storyline che la WWE aveva appena iniziato a costruire tra Becky Lynch e Asuka, storiche rivali che quando arrivano al confronto non deludono mai in nessun modo.

La costruzione questa volta è iniziata in una delle ultime puntata di Monday Night Raw, dove Big Time Becks era salita sul ring per la prima volta davanti alle telecamere dopo la sconfitta subita a Wrestlemania 38, dove aveva perso il titolo contro l'attuale campionessa Bianca Belair.

Nel suo discorso Becky aveva detto di aver toccato il fondo e di non riconoscersi più, ma che ora può solo che tornare in superficie e riconquistare la cintura, ma Asuka, che è tornata dopo mesi e mesi di assenza, le ha detto che la fermerà in questa scalata, come aveva fatto l'ultima volta, quando Becky aveva dovuto lasciare il titolo perché incinta.

Bully Ray si scaglia ancora contro il booking team WWE

Dopo aver visto la sfida titolata di Hell in a Cell diventare da un Asuka vs Banca Belair ad un triple threat tra le due, più l'aggiunta di Becky Lynch, il noto WWE Hall of Famer, nonché ex campione mondiale TNA e tag team WWE, Bully Ray, conosciuto anche con lo pseudonimo di Bubba Ray Dudley, ha voluto confermare il suo disprezzo per alcune storyline della WWE.
Intervistato dai microfoni di Busted Open Radio, Bully Ray ha infatti affermato:

"Sia che non gli importi di Asuka, sia che Asuka vada over nel ppv.

Dave questo è un modo per infilare tutte e tre le donne in tv prima dell'evento di Hell in a Cell, giusto? Siamo ad una settimana dall'evento? Ecco, ci siamo, è un modo per avere tutte e tre le donne lì e portare avanti tutta la storia, senza fare sforzi".

Secondo il noto Hall of Famer dei McMahon, quindi, la WWE non si sarebbe sforzata minimanente di costruire qualcosa di interessante per il ppv, mandando solamente le tre atlete a fare qualcosa on-screen, per portare avanti la storia fino al ppv ormai dietro l'angolo.

Hall Of Fame Asuka Raw
SHARE