Sasha Banks e Naomi lasciano i loro contratti WWE in mano agli avvocati



by   |  LETTURE 3745

Sasha Banks e Naomi lasciano i loro contratti WWE in mano agli avvocati

Nell'ultima settimana ci sono stati diversi argomenti che hanno attirato di più l'attenzione dei fan del WWE Universe e dei fan di pro-wrestling in generale, tra tutti la situazione lagata alle ormai ex campionesse tag team della WWE: Sasha Banks e Naomi e la situazione che vede invece MJF navigare in acque non troppo buone in AEW.

A quanto pare, entrambe le situazioni sarebbero simili, con tutti e tre i wrestler che avrebbero disertato un evento delle rispettive compagnie, senza il consenso di esse. Nel caso di MJF, l'heel del momento della All Elite, non si capisce se abbia seguito una storyline della federazione o se abbia fatto tutto di testa sua, quando ha deciso a sole 24 ore da Double or Nothing di lasciare il fan fest dedicato ai seguaci della compagnia, lasciando orfani quest'ultimi di foto e autografi da tenere per ricordo con lui.
Nel caso di Sasha Banks e Naomi, invece, le due hanno volutamente lasciato il backstage della puntata di Raw di ormai tre settimane fa, rifiutandosi di prendere parte al main event della serata, costringendo la WWE a cambiare i piani strada facendo, dopo aver addirittura pubblicizzato il match finale dello show, con le due all'interno di esso.

Sasha Banks e Naomi si affidano agli avvocati

A quanto pare, nelle ultime settimane, invece di migliorare la situazione tra le due parti, sarebbe addirittura peggiorata, con le due atlete che non ne vorrebbero sapere più niente della compagnia dei McMahon, ma con la stessa federazione che le tiene ancora sotto contratto.

Al momento, le due sono state sospese a tempo indeterminato, con le cinture che sono state rese vacanti, con le due atlete che sono state cancellate da ogni riferimento del sito ufficiale della compagnia, comprese le pagine Facebook e gli articoli in vendita sullo shop ufficiale.
Al momento secondo quanto affermato nelle ultimissime ore dal noto sito d'oltreoceano, Ringside News, le due atlete avrebbero "affidato i loro contratti e la situazione legale venutasi a creare nelle mani dei propri avvocati"

Dal canto suo, adesso, la WWE dovrà difendersi con le unghie e con i denti tramite il suo team di legali, con la federazione che non vorrebbe spedire immediatamente le due sui ring della compagnia rivale, la AEW, ma allo stesso tempo non vorrebbe nemmeno farla passare liscia a Sasha Banks e a Naomi dopo quanto accaduto.