La WWE aveva cambiato piani per il debutto una stable per un main event troppo lungo

A diversi anni di distanza, l'ex WWE racconta di come la sua stable sarebbe dovuta debuttare sui teleschermi WWE se quel main event non fosse durato troppo

by Roberto Trenta
SHARE
La WWE aveva cambiato piani per il debutto una stable per un main event troppo lungo

Una delle stable che più aveva destabilizzato il roster giallo di NXT negli ultimi anni era stata sicuramente quella dei Sanity, composta dal suo leader, l'ex TNA Eric young, l'ex campionessa femminile Nikki Cross, Killian Dain, Alexander Wolfe e inzialmente anche Sawyer Fulton.

La parabola ascendente della stable si è però arrestata dopo il suo debutto nel main roster della WWE, dove tutti i componenti della stable non hanno però trovato spazio, disgregando così la stable, che è caduta nel dimenticatoio senza un'apparente motivo.

Alla fine, a rimanere sui ring della WWE senza essere rilasciata, è rimasta solo Nikki Cross, divenuta adesso Nikki ASH, la quale ha anche vinto il Money in the Bank lo scorso anno, incassando con successo la sua valigetta, per diventare campionessa mondiale della WWE.

A quanto pare, il debutto del Sanity sarebbe dovuto arrivare anche prima sui ring del main roster, ma per colpa di una tempistica di un match andata troppo oltre, la stable ha dovuto rimandare i propri piani, con tale scenetta che è stata posticipata solo di qualche giorno.

Big Damo racconta del debutto slittato dei Sanity nel main roster WWE

Nella sua ultima intervista rilasciata ai microfoni di Two Man Power Trip of Wrestling, l'ex WWE Killian Dain, conosciuto nel mondo delle indipendenti come Big Damo, il quale ha anche fatto il suo debutto sui ring della AEW solo qualche giorno fa, ha raccontato come il debutto della Sanity sarebbe dovuto andare in scena il 5 Giugno del 2018.

A causa del main event tra il New Day e The Miz, Rusev e Samoa Joe, però, il tutto slittò. Nel suo intervento, Damo ha raccontato:

"La settimana prima di quello, eravamo previsti per debuttare proprio alla fine del main event.

Sarebbe dovuta essere una cosa completamente nosense. C'era The Miz e qualcun altro contro il New Day e noi dovevamo apparire dal nulla sulla rampa, per chiudere Smackdown on-screen, ma andarono troppo lunghi e quindi questa cosa non è mai accaduta".

SHARE