La WWE aggiorna i suoi dirigenti sulla questione Stephanie McMahon



by ROBERTO TRENTA

La WWE aggiorna i suoi dirigenti sulla questione Stephanie McMahon

Nell'ultima settimana vi abbiamo riportato come Stephanie McMahon, vicepresidente della WWE, compagnia di famiglia ormai da tre generazioni, abbia voluto abbandonare momentaneamente il suo ruolo nella dirigenza per prendersi una pausa, per poter passare del tempo in famiglia, per sistemare alcuni problemi in maniera personale.

Sui social, la stessa Stephanie scriveva infatti:

"Da domani, mi assenterò dalla maggior parte delle mie responsabilità con la WWE. La WWE è un'eredità di una vita intera per me e conto di tornare nella compagnia che amo dopo essermi focalizzata sulla mia famiglia".

A quanto pare, sarebbero emerse ulteriori novità in una delle ultime riunioni avute dalla dirigenza della WWE, con la figlia del Chairman che molto probabilmente resterà assente ancora diverse settimane, se non mesi, dalla sua attività, per risolvere questi "problemi" non ancora ben definiti.

La WWE assumerà altro personale per sostituire Stephanie

Secondo quanto riportato dal noto sito d'oltreoceano, PW Insider, sembrerebbe che l'assenza di Stephanie McMahon si protrarrà ancora per diverso tempo, con la figlia del Chairman che starà infatti fuori ancora a tempo indeterminato.

Nell'ultimo aggiornamento dell'Insider, viene riportato che:

"Riguardo Stephanie McMahon, ci è stato detto che a lei 'serve del tempo' dopo tutto quello che è successo alla sua famiglia, dopo quello che hanno passato nell'ultimo anno (ovviamente, i problemi di salute di Paul Levesque) e ci saranno anche delle future assunzioni per aiutare a riempire il buco arrivato nel suo ruolo con la sua mancanza ma questo non succederà per qualche settimana ancora".

Al momento non ci sono delle tempistiche di rientro per la figlia minore di Vince McMahon, che sembra rimarrà fuori tutto il tempo che servirà per risolvere i suoi problemi, che a questo punto potrebbero far emergere una sfera psicologica messa a dura prova dalla brutta malattia che ha portato Triple H molto vicino alla morte, solo qualche mese fa.

Stephanie Mcmahon