DDP analizza l'evoluzione di CM Punk

CM Punk è senza dubbio una delle superstar più controverse dell’era moderna

by Simone Brugnoli
SHARE
DDP analizza l'evoluzione di CM Punk

CM Punk è senza dubbio una delle superstar più controverse dell’era moderna. Il 43enne di Chicago è noto soprattutto per la sua militanza in WWE, dove si è affermato come uno dei performer più talentuosi in circolazione.

Sotto l’egida di Vince McMahon, ha conquistato tre volte il titolo dei pesi massimi, due volte il WWE Championship e una volta ciascuno l’ECW Championship, l’Intercontinental Championship e il World Tag Team Championship insieme a Kofi Kingston.

In tal modo, è diventato il 19° wrestler nella storia ad aver completato la Triple Crown e il più veloce a raggiungere questo traguardo. Il suo secondo regno come WWE Champion, durato ben 434 giorni, è il sesto più lungo nella storia del titolo.

Punk è un sette volte campione del mondo, grazie anche ai riconoscimenti ottenuti nella Ring of Honor. Il 20 agosto 2021, è tornato sul ring dopo aver firmato un contratto con la All Elite Wrestling. Nell’ultima edizione del podcast ‘Snake Pit’, Diamond Dallas Page ha analizzato l’evoluzione di CM Punk.

DDP stima molto CM Punk

“Ritengo che CM Punk sia migliore oggi rispetto a quando militava in WWE” – ha esordito DDP. “È più maturo e si fida dei suoi mezzi. Nella federazione di Stamford, doveva eseguire alla lettera gli ordini di Vince McMahon e si vedeva che non riusciva ad esprimere a pieno il suo talento.

Era in catene, non so se mi spiego. Ad un certo punto, ha capito che non ce la faceva più e si è allontanato dal wrestling per diversi anni. In AEW si sente molto più a suo agio” – ha evidenziato Page.

Diamond ha parlato anche di Randy Orton: “Sto osservando con grande curiosità l’evoluzione della Vipera, la cui carriera non è ancora giunta al termine. Mi stupirebbe se non rientrasse nella Top 5 all-time una volta che si sarà ritirato.

È ancora al vertice a 41 anni, dopo essere stato il più giovane campione del mondo nella storia della WWE. Non sono in tanti a poter vantare una simile longevità. Merita solo rispetto”.

Cm Punk
SHARE