Johnny Gargano: “Le cose per il The Way a NXT dovevano andare diversamente”

Il leader di questa stable, che poi è anche un po' una famiglia, rivela che le cose non dovevano esattamente andare così

by Rachele Gagliardi
SHARE
Johnny Gargano: “Le cose per il The Way a NXT dovevano andare diversamente”

Il The Way è una stable nata a NXT per affiancare due giovani talenti, Indi Hartwell e Austin Theory, a due veterani della disciplina, Johnny Gargano e Candice LeRae, e creare una sorta di famiglia che potesse fare la sua scalata verso il successo.

Nel suo ultimo intervento nel The Bob Culture Podcast su YouTube, Johnny Gargano ha voluto parlare un po’ del tempo che ha passato a NXT e ovviamente nel discorso ha incluso anche la stable, dicendo che le cose dovevano andare diversamente, ma che alla fine hanno funzionato comunque e il gruppo ha trovato il giusto equilibrio per il momento storico che stavamo tutti vivendo.

"Penso che le cose siano andate come dovevano," ha detto Gargano. "Quello non sarebbe mai stato il modo in cui quel personaggio avrebbe dovuto essere. Sarebbe stato molto più serio, ma sentivo che con tutto quello che stava succedendo con la pandemia e il COVID e cose del genere, NXT aveva solo bisogno di un po' di leggerezza, un po' di divertimento, stupidità, goffaggini, ed ero felice che fossi in grado di provvedere a questo.”

L’ispirazione dietro al The Way

Intervistato dal giornalista Ryan Satin nel suo podcast “Out Of Character”, a giugno 2021, Johnny Gargano aveva raccontato dell’ispirazione dietro alla stable: “Sentivo di aver bisogno di cambiare. Hunter [Triple H] si sentiva allo stesso modo. L’idea è venuta originariamente con ‘E per quanto riguarda Candice?’ Anche lei si sentiva così e abbiamo pensato insieme che essere un duo avrebbe rinnovato entrambi.

Poi è arrivata l’idea di fare il Gargano Way e che una fazione sarebbe stata una cosa figa. Mi è venuta in mente l’idea dell’Evolution. Austin Theory è un ragazzo con il quale ho lavorato in EVOLVE e mi è venuta l’idea di lui come il Randy Orton del mio Hunter e che avrei potuto aiutarlo a migliorare e sentirsi a proprio agio mentre gli davo un posto sotto ai riflettori. Indi è qualcuno della quale eravamo molto fan e l’abbiamo paragonata a Dave Batista. […] Abbiamo paragonato questi personaggi sullo schermo all’Evolution per dare loro una piattaforma per crescere e sentirsi a proprio agio. Ha funzionato a meraviglia per Indi e Austin”.

Johnny Gargano Nxt
SHARE