WWE: Damian Priest racconta com’è nata la collaborazione con Edge

È stato tutto molto fluido tra questi due worker. È stato facile scegliere di collaborare

by Rachele Gagliardi
SHARE
WWE: Damian Priest racconta com’è nata la collaborazione con Edge

Di recente abbiamo visto Edge creare una nuova stable chiamata Judgment Day, che come dice il nome, si permette di giudicare in modo definitivo tutto il roster WWE che non piace a loro, ma anche il WWE Universe.

In questa stable è entrato a far parte come primo membro Damian Priest a seguito anche della sconfitta subita che l’ha portato a perdere il titolo degli Stati Uniti, quando a poco a poco ha anche fatto uscire il suo lato più animalesco dopo essere rimasto buono per diverso tempo.

Un sogno che si avvera

In una nuova intervista con Military News, Priest ha parlato di com’è lavorare con Edge e di quanto sia surreale che Edge sia andato da lui personalmente e gli abbia chiesto di collaborare a questo progetto.

“È divertente. Sin dai tempi in cui ero a NXT, Edge e io abbiamo avuto conversazioni sul fatto di unirci e fare qualche affare insieme," ha detto Priest. “Ci assomigliamo in un sacco di cose e sono stato molto aperto sul fatto di quali siano i miei idoli che ammiro e Edge è chiaramente uno di loro. 

Tutto ha a che fare con i tempi. Ho continuato a spingere attraverso la cosa. Ogni volta che parliamo dico: ‘Ehi, tra l'altro, se volessi mai fare qualcosa….’ Gli scrivo tutto il tempo per un consiglio o lo chiamo e lui è molto tranquillo con me che gli propongo idee e sul darmi la sua opinione. 

Infine, siamo arrivati a un punto in cui non sapevo in che direzione stavo andando e lui era aperto a nuove idee. Ha detto: ‘Forse riformerò altro gruppo o una squadra con qualcuno’ e mi ha detto: ‘Cosa ne pensi, vuoi fare coppia?’ È così che è andata. Lui è venuto da me e mi ha detto: ‘Saresti interessato a questo?’ Ho detto, 'Assolutamente, perché me lo stai anche solo chiedendo? Questo è esattamente quello che stiamo facendo.”

I due poi hanno anche dato il benvenuto ad un terzo membro, Rhea Ripley, che ha parlato un po' della stable in un'altra intervista, illustrando anche la sua esperienza con i due uomini.

Edge
SHARE